Questo sito contribuisce alla audience de

Lo Speed Opening ora spera nelle gare femminili, ma le previsioni... Waldner: "Non c'era nulla da fare"

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

matterhorn cervino speed opening

Lo Speed Opening ora spera nelle gare femminili, ma le previsioni... Waldner: "Non c'era nulla da fare"

Dopo la cancellazione totale dell'appuntamento di Zermatt-Cervinia, la Coppa del Mondo maschile deve recuperare già tre gare. Rimborso totale dei biglietti da parte dell'organizzazione, che ora incrocia le dita per l'appuntamento femminile, anche se le riflessioni per il futuro sono già cominciate.

Uno Speed Opening maschile disastroso, inutile girarci attorno, senza neppure la chance che almeno una discesa delle due in programma potesse andare in scena, visto che sul ghiacciaio tra Zermatt e Cervinia non c'è mai stata neppure una finestra di meteo favorevole (a parte un paio d'ore ieri mattina, ma la quantità di neve in pista era enorme) per provarci.

Dopo la seconda cancellazione, quella arrivata già all'alba odierna, il comitato organizzatore guidato da Franz Julen ha chiaramente già cominciato le riflessioni sul futuro di questo appuntamento, saltato per il secondo anno consecutivo anche se una speranza di salvare le gare femminili esiste.

Il maltempo, con altre precipitazioni (e il vento costante in quota, l'elemento base di questo periodo autunnale sulla “Gran Becca”), è previsto anche per tutta la prima parte della prossima settimana, con qualche spiraglio verso il week-end del 18-19 novembre che prevederebbe due discese per Goggia & Co. (ma prima bisogna fare almeno una prova...).

Intanto, la Coppa del Mondo maschile non è ancora partita, considerando che a Soelden ci si è dovuti fermare per il vento ancor prima che terminasse la manche inaugurale del gigante sul Rettenbach, con tre recuperi da piazzare e un dato clamoroso, quello che considerando per “sicuro” lo slalom di Gurgl del prossimo 18 novembre, fino al 1° dicembre, quando comincerà il week-end lungo di Beaver Creek con tre prove di velocità, avremo visto una sola sfida stagionale.

Rivedere il calendario, visto che già nel 2022/23 le cancellazioni furono continue, è una necessità e inoltre gli uomini quest'anno non hanno neppure gli impegni del 25-26 novembre, essendo saltate (con ampio anticipo, in piena estate) la discesa e il super-g di Lake Louise.

Markus Waldner, intervistato da Francesca Marsaglia in casa Eurosport, è stato laconico e quasi rassegnato nel commentare l'annullamento delle gare, di fatto scontata con folate oltre i 100 km/h a quota 3720 mt della partenza alla Gobba di Rollin, oltre alla neve fresca continuata a cadere anche nel corso della mattinata. “Sapevamo che sarebbe stata dura, ma ci abbiamo voluto provare. Ora vedremo cosa fare per i recuperi, per quanto riguarda le gare delle donne qui speriamo solo che i nostri colleghi siano più fortunati”.

Il comitato del Matterhorn Cervino Speed Opening, intanto, hanno confermato che contattando via mail l'organizzazione stessa, ci sarà il rimborso completo dei biglietti acquistati per queste gare... mai viste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
188
Consensi sui social

Discesa Maschile Replaces: Zermatt-Cervinia Val Gardena / Groeden (ITA)

Discesa Maschile Zermatt-Cervinia (SUI)

matterhorn cervino speed opening

Addio Speed Opening maschile: cancellata anche la seconda discesa, si torna a casa

Domenica 12 Novembre 2023

Discesa Femminile Zermatt-Cervinia (ITA)

Discesa Femminile Zermatt-Cervinia (ITA)

matterhorn cervino speed opening

Niente da fare, vince ancora il ghiacciaio: cancellata l'ultima discesa dello Speed Opening

Domenica 19 Novembre 2023

Più letti in scialpino

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Lie e Mowinckel (all'ultima in casa) per la Norvegia a Kvitfjell, tutti confermati anche nella Francia

Le scelte per il prossimo week-end di Coppa del Mondo: Kajsa vinse la discesa di un anno fa davanti a Goggia, mentre il team maschile per Aspen andrà di nuovo alla ricerca del primo successo stagionale con Kristoffersen, Haugan e Steen Olsen su tutti. Noel questa volta dovrebbe saltare i due giganti di venerdì e sabato puntando solo allo slalom, inverno che rischia di essere finito per Mathieu Faivre.