Questo sito contribuisce alla audience de

Speed Opening, le riflessioni sul futuro dell'evento. Julen: "A marzo sarebbe ancora più difficile"

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

matterhorn cervino speed opening

Speed Opening, le riflessioni sul futuro dell'evento. Julen: "A marzo sarebbe ancora più difficile"

Si spera ancora di poter disputare almeno le discese femminili sulla Gran Becca, ma sono già cominciate le valutazioni, dopo le cancellazioni delle gare per il secondo anno consecutivo, sulla collocazione in calendario di questo evento. La FIS lo vorrebbe in primavera, il capo del comitato organizzatore non pare della stessa idea...

Il Matterhorn Cervino Speed Opening è senza pace e il doppio annullamento delle discese maschili ha riaperto ad una serie di riflessioni che risulteranno definitive solo dopo il prossimo week-end, quello che prevede le due gare femminili che si confida di poter disputare.

Potrebbero esserci condizioni leggermente migliori andando verso le date del 18 e 19 novembre, anche se prima bisognerà fare almeno una prova e sino a giovedì prossimo la situazione meteo sembra... disperata; ad ogni modo, sono già cominciate le discussioni sul posizionamento in calendario di quello che vuole essere l'evento di apertura della stagione della velocità, ponendosi subito dopo l'antipasto di Soelden (che potrebbe subire un posticipo almeno al primo week-end di novembre, Eliasch in tal senso è stato chiaro pochi giorni fa, ndr).

Nel 2022 saltò tutto per mancanza di neve nella parte finale della Gran Becca, negli ultimi 300 mt verso il traguardo di Laghi Cime Bianche, quest'anno da quel punto di vista la pista era in condizioni eccezionali, ma la variabilità di questo periodo a quelle quote, nonostante il posticipo di due settimane rispetto alle date di 12 mesi fa, ha impedito la disputa delle gare per la quantità delle precipitazioni e la pericolosità del vento sul ghiacciaio.

La FIS ha fatto trapelare che l'idea potrebbe essere quella di spostare tutto a fine stagione, ma lo stesso Markus Waldner (chief race director del circuito maschile) ha spiegato che l'organizzazione avrebbe già detto “no” alle gare tra marzo o addirittura aprile. E lo stesso Franz Julen, il numero 1 del comitato organizzatore, oggi dopo la seconda cancellazione ha confermato che “a marzo sarebbe ancora più complesso allestire l'evento”.

Il dirigente svizzero, presidente della società di impianti a Zermatt, ha parlato anche delle gare femminili che spera ancora di poter avere: “Possiamo solo confidare che il tempo collabori e che la prima gara sul Cervino possa finalmente aver luogo – il suo commento riportato dal “Blick” - Le previsioni del tempo per il prossimo fine settimana ci danno un po' di ottimismo”. Dopo il prossimo week-end, ci sarà tempo di sedersi attorno ad un tavolo: lo stesso Waldner ha confermato che dopo le discese femminili la FIS avrà un incontro con il comitato organizzatore del tormentatissimo Matterhorn Cervino Speed Opening.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
105
Consensi sui social

Discesa Maschile Zermatt-Cervinia (SUI)

matterhorn cervino speed opening

Addio Speed Opening maschile: cancellata anche la seconda discesa, si torna a casa

Domenica 12 Novembre 2023

Discesa Femminile Zermatt-Cervinia (ITA)

Discesa Femminile Zermatt-Cervinia (ITA)

matterhorn cervino speed opening

Niente da fare, vince ancora il ghiacciaio: cancellata l'ultima discesa dello Speed Opening

Domenica 19 Novembre 2023

SCI, SCELTI DAI LETTORI

Prezzi Rossignol hero elite carve con attacco nx12 gw

MAXISPORT

ROSSIGNOL - hero elite carve con attacco nx12 gw

495 €

lo sci rossignol hero elite carve con attacco nx 12 konect gw è il prodotto all-round high performance pensato per gli sciatori di alto livello che amano...