Questo sito contribuisce alla audience de

L'Italgigante è lontana a Beaver Creek: De Aliprandini cerca la rimonta da top ten, ci sono anche Tonetti e Zingerle

L'Italgigante è lontana a Beaver Creek: De Aliprandini cerca la rimonta da top ten, ci sono anche Tonetti e Zingerle
Info foto

GETTY IMAGES +491728296845

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

L'Italgigante è lontana a Beaver Creek: De Aliprandini cerca la rimonta da top ten, ci sono anche Tonetti e Zingerle

La prima manche di Beaver Creek ha qualificato solo tre azzurri: bravo il badiota, qualche rimpianto per Paris e Ballerin.

Un avvio in salita, a conferma delle difficoltà che il gruppo di Roberto Saracco aveva già riscontrato a Soelden, nonostante il buon 8° posto di Luca De aliprandini.

L'Italgigante maschile non decolla, con tre qualificati (sugli otto atleti al via) per la seconda manche della gara di Beaver Creek, ma tutti decisamente distanti dalle posizioni che contano; il migliore è ancora il trentino, 15esimo a 1”70 dal miglior tempo di Tommy Ford, ma decisamente poco soddisfatto della sua prima manche sulla Birds of Prey.

Stava facendo bene Manfred Moelgg, poi uscito prima del muretto finale, mentre si è salvato Riccardo Tonetti, 22esimo, e il plauso più importante va certamente al badiota Hannes Zingerle, 29esimo col pettorale 48 e pronto a giocarsi punti nella seconda manche prevista alle 20.45 (meteo permettendo).

Non hanno invece centrato l'ingresso nei 30 Dominik Paris, che ha pasticciato davvero molto e sprecato una chance su una pista adatta anche ai velocisti (e con tante uscite), così come Andrea Ballerin, al rientro dopo l'infortunio al ginocchio di metà ottobre, Simon Maurberger e Giulio Bosca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
61
Consensi sui social