Questo sito contribuisce alla audience de

Voci dalla Saslong. Casse: "Speriamo che la neve fresca non cambi le cose". Odermatt: "Farò la discesa per la prima volta"

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Voci dalla Saslong. Casse: "Speriamo che la neve fresca non cambi le cose". Odermatt: "Farò la discesa per la prima volta"

Dopo l'unica prova di oggi, le impressioni di alcuni dei grandi protagonisti attesi, da giovedì a sabato, nel trittico di velocità gardenese. L'azzurro, oggi secondo, preoccupato per il meteo mentre Kilde si dice soddisfatto delle prime impressioni e parte quale naturale favorito per le due discese e il super-g.

Un training particolare, come spesso capita in Val Gardena, coi numeri più alti favoriti e Nils Allegre davanti a tutti, in quello che resterà l'unico allenamento ufficiale prima delle tre gare sulla Saslong (doppia discesa giovedì e sabato, super-g nella mattinata di venerdì).

Mercoledì, infatti, ci sarà giornata di riposo per permettere a tutti di recuperare al meglio prima del tour de force che, sino a lunedì prossimo con il secondo gigante in Alta Badia, prevede cinque sfide consecutive in Alto Adige.

Mattia Casse, oggi secondo a 5 centesimi dal miglior crono del transalpino, ma di fatto nettamente il più veloce dei primi trenta scesi in prova, ha commentato così la giornata tramite l'ufficio stampa dell'organizzazione di Saslong Classic Club. “Sono felice di poter gareggiare di nuovo in condizioni meteo ottimali, dopo il maltempo trovato oltreoceano – le parole del piemontese - Il paesaggio montano della Val Gardena è sempre impressionante e la pista, che è in ottime condizioni, contribuirà ad una grande settimana di gare.

In vista dei prossimi giorni, spero che non nevichi troppo e che la neve fresca non influisca sul tracciato. Sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione in allenamento. Penso di aver fatto una buona prova, sto migliorando di gara in gara e sto sugli sci con sempre più fiducia. Non ho particolari aspettative per la discesa: mi limiterò a fare del mio meglio, poi vedremo cosa verrà fuori alla fine”.

Romed Baumann è stato a lungo al comando, prima che arrivassero Casse e poi, oltre il 50, Allegre, Fossland e Simoni . Buon 5° crono per il tedesco che definisce “la pista un sogno. Non posso che complimentarmi con gli organizzatori per il lavoro svolto. I risultati ottenuti da chi aveva pettorali di partenza alti dimostrano che il tracciato e i salti sono ben preparati. La mia prestazione è stata molto solida dall'inizio alla fine. Se dovessi riuscire a fare una discesa del genere anche nelle gare, sarei più che soddisfatto”.

Qui in Val Gardena io e i miei compagni di squadra ci divertiamo sempre molto – ha aggiunto Travis Ganong, confermando quanto già di buono visto da parte sua, ma anche di Goldberg e Bennett, nel training odierno – Noi americani siamo cresciuti su piste come questa con molti salti, quindi sulla Saslong ci sentiamo come a casa.

Oggi la neve non era certo così veloce come nelle gare, ma alcuni salti sono stati comunque notevoli. Vediamo come si svilupperà la pista nei prossimi giorni. Durante la discesa non ho avuto sempre le sensazioni migliori, ma nel complesso posso ritenermi soddisfatto della mia prestazione. Kilde è il principale favorito per le due discese, ma anche noi possiamo dire la nostra. Sarebbe fantastico se Bryce (Bennett, ndr) riuscisse a ripetere il colpo dello scorso anno”.

Aleksander Aamodt Kilde, chiamato in causa, risponde da par suo (14° tempo oggi per il leader di discesa e super-g, a 8 decimi da Allegre): “La mia discesa di oggi è andata bene. Ho cercato di capire la pista, perché con i suoi numerosi tratti chiave la Saslong presenta ogni anno insidie diverse, che è bene conoscere in vista delle gare. Ho un piano chiaro per le due discese e per il super-g e affronto le gare con fiducia, anche se ovviamente so che tutto può succedere”.

Christof Innerhofer ha chiuso 25°, “commettendo alcuni errori, ma in alcuni tratti, ad esempio nella parte alta, sono stato più veloce rispetto agli ultimi anni. Ho ricordi sia belli che brutti della Val Gardena. Quest'anno c'è sicuramente una possibilità in più di ottenere un buon risultato”.

Infine Marco Odermatt, il padrone della Coppa del Mondo che, su una pista come la Saslong, potrebbe invece soffrire un po' anche in super-g. Nella discesa di giovedì, sarà il suo debutto qui a livello di gara regina. “Sì, affronterò la discesa in Val Gardena per la prima volta e non sarà certo facile essere veloci qui, ma darò il massimo. Allo stesso tempo, devo vedere fino a che punto le mie energie possono arrivare, perché con cinque gare in cinque giorni, mi aspetta un programma mastodontico.

Per la discesa penso che siano soprattutto Kilde e gli americani gli avversari, perchè qui sanno sempre come esprimersi al meglio. Per me, le speranze di un buon risultato sono certamente superiori alle aspettative...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
41
Consensi sui social

Discesa Maschile Replaces: Beaver Creek Val Gardena / Groeden (ITA)

2° Pos.ODERMATT Marco

SUI

3° Pos.MAYER Matthias

AUT

Super-G Maschile Replaces: Val Gardena/Groeden Cortina d'Ampezzo (ITA)

1° Pos.ODERMATT Marco

SUI

3° Pos.CASSE Mattia

ITA

Discesa Maschile Val Gardena / Groeden (ITA)

2° Pos.CLAREY Johan

FRA

3° Pos.CASSE Mattia

ITA

Più letti in scialpino

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

Mikaela Shiffrin e le sue gare a Beaver Creek, è già sicura di partecipare al super-g: Vedremo per la discesa

La fuoriclasse del Colorado non vede l'ora di affrontare, il prossimo 14-15 dicembre, lo storico debutto della Birds of Prey nella Coppa del Mondo femminile. Nel corso di un evento organizzato a Vail, Mikaela ha parlato anche del suo infortunio a Cortina (mi ha riportato alla mente quello di Are 2015) e confermato che centellinerà gli impegni nella disciplina regina.