Sabato 18 Novembre, 11:27
Utenti online: 1981
European Outdoor Film Tour: c’è ancora spazio per l’avventura

European Outdoor Film Tour: c’è ancora spazio per l’avventura

Mercoledì 11 Ottobre 2017

Chi pensa che nel 2017 non ci sia più spazio per gli esploratori, l’avventura, e le grandi spedizioni negli spazi ignoti si sbaglia di grosso. L’European Outdoor Film Tour sta portando dal 6 ottobre nelle sale dei cinema europei una selezione di 7 film documentari dedicati all’outdoor e all’avventura, impersonati da atleti fuori classe e girati negli angoli più remoti del pianeta.

Il Nanga Parbat di Daniele Nardi come il K2 di Walter Bonatti? Paragone forzato come certi titoloni
Imprese da Ottomila

Il Nanga Parbat di Daniele Nardi come il K2 di Walter Bonatti? Paragone forzato come certi titoloni

Domenica 1 Maggio 2016

Un video del 39enne di Sezze, l'escluso del gruppo, in cui racconta la sua verità e soprattutto lo strillo ai confini della realtà di un'intervista a Simone Moro su Libero scatenano reazioni tra i protagonisti con o senza cima della prima invernale più ambita degli ultimi 30 anni di alpinismo.

La prima invernale senza ossigeno sull'Everest è il prossimo sogno di Simone Moro
imprese da Ottomila

La prima invernale senza ossigeno sull'Everest è il prossimo sogno di Simone Moro

Sabato 12 Marzo 2016

A due settimane dal suo capolavoro, la scalata al Nanga Parbat, l'alpinista bergamasco ha parlato per la prima volta questa sera a Sky Tg 24 della nuova affascinante sfida. Per non abbassare il livello di ambizione ed esplorazione il prossimo obiettivo potrebbe essere il Tetto del mondo, che ha conquistato già quattro volte. La quinta potrebbe essere indimenticabile.

Simone Moro è rientrato in Italia:
Imprese da Ottomila

Simone Moro è rientrato in Italia: "Scalare il Nanga Parbat è come vincere un'Olimpiade"

Venerdì 4 Marzo 2016

L'alpinista orobico è atterrato con la compagna di spedizione Tamara Lunger alle 17 di oggi all'aeroporto di Milano Malpensa, dove ad attenderlo c'era un gruppo di concittadini bergamaschi, tra i quali parenti e amici, che lo hanno accolto con applausi e striscioni.

imprese da Ottomila

"Non combinerai mai nulla nella vita" disse la prof al 17enne Simone Moro

Venerdì 4 Marzo 2016

Il re delle prime ascensioni invernali sugli 8000, che ritorna stasera in Italia, è un esempio di come sui banchi di scuola e non solo si fa presto a giudiare. Il conquistatore del Nanga Parbat anche grazie a un forte spirito di rivalsa invece di strada ne ha fatta eccome inseguendo i propri sogni.

Tamara Lunger:
imprese da Ottomila

Tamara Lunger: "Sul Nanga Parbat ho temuto di morire"

Martedì 1 Marzo 2016

La compagna di spedizione di Simone Moro, che a meno di 100 metri ha rinunciato alla vetta, ha rivelato di essere stata protagonista nella scalata di una caduta in un crepaccio scivolando per 200 metri.

Simone Moro dopo il Nanga Parbat non tenterà il K2 come promesso alla moglie
imprese da Ottomila

Simone Moro dopo il Nanga Parbat non tenterà il K2 come promesso alla moglie

Domenica 28 Febbraio 2016

Il re delle prime invernali sugli 8000 già prima di partire per la sua ultima memorabile impresa aveva detto che la seconda vetta più alta della Terra non rientra nei suoi obiettivi futuri. L'Everest, già scalato 4 volte, potrebbe riservargli invece una nuova sfida.

Simone Moro in vetta al Nanga Parbat: è la quarta prima invernale sugli 8000
Himalaya

Simone Moro in vetta al Nanga Parbat: è la quarta prima invernale sugli 8000

Venerdì 26 Febbraio 2016

In base alle informazioni diffuse dal campo base il 48enne bergamasco ha condiviso con il pakistano Ali Sadpara e il basco Alex Txikon una delle più grandi imprese nella storia dell'alpinismo. La 29enne altoatesina Tamara Lunger, compagna di spedizione di Moro, avvrebbe rinunciato a pochi metri dalla vetta posta a 8126.

Simone Moro:
Nanga Parbat

Simone Moro: "Quattro invernali sugli 8000? E' come sognare di andare su un altro pianeta"

Venerdì 26 Febbraio 2016

In una bella intervista in più parti rilasciata a Desnivel prima di partire il 6 dicembre scorso per il tentativo di scalata del Nanga Parbat, Moro il conquistatore aveva parlato di cosa hanno rappresentato per lui le precedenti spedizioni nella stagione più fredda e quanto sarebbe stato incredibile solo immaginare di reallizarne un'altra.

Simone Moro sempre più in alto: tra Montebianco e l'invernale al Nanga Parbat infila il record di volo in elicottero
imprese d'alta quota

Simone Moro sempre più in alto: tra Montebianco e l'invernale al Nanga Parbat infila il record di volo in elicottero

Sabato 21 Novembre 2015

L'alpinista bergamasco, in onda in queste settimane nei panni di conduttore dell'adventure game di Rai 2 intitolato alla vetta più alta delle Alpi, in procinto di partite per il Pakistan per tentare il poker di prime invernali, sul cielo delle Dolomiti la scorsa settimana ha stabilito il nuovo primato di volo in elicottero raggiungendo quota 6.705 metri.

Dall'Abruzzo riparte la caccia allo yeti rimandata da Messner
Spedizioni

Dall'Abruzzo riparte la caccia allo yeti rimandata da Messner

Giovedì 22 Ottobre 2015

Da una settimana è partita da Kathmandu la spedizione teramana che ha come obiettivo portare aiuti ai nepalesi colpiti dal terremoto e al tempo stesso esplorare la valle del Rolwaling alla ricerca di tracce dell'uomo delle nevi. Lo stesso intendeva fare il re degli Ottomila in Pakistan se non ci fosse stato il rischio di attentati talebani.

Mai più minorenni, disabili, pensionati e impreparati sull'Everest inviolato nel 2015
Himalaya

Mai più minorenni, disabili, pensionati e impreparati sull'Everest inviolato nel 2015

Giovedì 15 Ottobre 2015

Per la prima volta dal 1974 nessun alpinista nell'arco di quest'annata è riuscito e riuscirà a salire sul Tetto del mondo, soprattutto a causa del terribile terremoto che ha colpito lo scorso 25 aprile il Nepal. Da qui infattii partono alla conquista del re degli 8000 la maggior parte delle spedizioni, che in futuro saranno soggette a limiti più rigidi dal governo di Kathmandu.

Reinhold Messner e Simone Moro criticano il film Everest: uno dei due sbaglia?
Cinema e Tv

Reinhold Messner e Simone Moro criticano il film Everest: uno dei due sbaglia?

Lunedì 12 Ottobre 2015

Il titolo dal cast stellare, basato sul racconto di Jon Krakauer, che ha aperto il Festival di Venezia, non convince l'alpinista altoatesino perchè girato su una pista da sci e non nella Zona della Morte. Il collega bergamasco invece parla di occasione mancata per raccontare la verità dell'amico e compagno di cordata Boukreev.

Due vittorie italiane nella gara sprint dei Mondiali di Sci Alpinismo di Verbier–Val de Bagnes
Campionati del Mondo Verbier 2015

Due vittorie italiane nella gara sprint dei Mondiali di Sci Alpinismo di Verbier–Val de Bagnes

Lunedì 9 Febbraio 2015
Si sono aperti venerdì 6 febbraio, con una sprint nella località valesana di Verbier – Val de Bagnes (SUI), gli ISMF Ski Moutaineering World Championships, Campionati del Mondo di sci Alpinismo. E fin da subito le tre grandi nazioni dello sci alpinismo (Italia, Francia e Svizzera) hanno fatto la voce grossa, facendo incetta di medaglie.
Sempre più donne in montagna

Sempre più donne in montagna

Venerdì 20 Giugno 2014

Sono passati 150 anni dalla conquista del Monviso da parte di Alessandra Boarelli, oggi sono 700 mila le scalatrici italiane

Intervista a Simone Moro all'inaugurazione dello store The North Face a Milano

Intervista a Simone Moro all'inaugurazione dello store The North Face a Milano

Martedì 29 Aprile 2014

Si dice che noi siamo i costruttori del nostro destino. Per alcuni è certamente così. Simone Moro, già da bambino, aveva le idee chiarissime e a chiunque gli chiedesse cosa avrebbe voluto fare da grande la risposta era una sola: “l’alpinista!"

Intervista a Hervé Barmasse all'inaugurazione del The North Face store a Milano

Intervista a Hervé Barmasse all'inaugurazione del The North Face store a Milano

Mercoledì 23 Aprile 2014

"Sono rientrato da poco dalla prima spedizione invernale in Patagonia. Nonostante le condizioni meteo non mi abbiano permesso di centrare il mio obiettivo principale, ovvero la salita in solitaria e in invernale di una cima non ancora realizzata in questo stile, sono riuscito comunque nei miei 30 giorni effettivi a El Chalten e nelle brevi finestre di bel tempo, a portare a casa la prima invernale al Cerro Pollone (con l’argentino Martin Castrillo) e la prima salita assoluta e prima invernale di due cime del gruppo dei Colmillos (con Martin e Pedrito)."