Sabato 19 Gennaio, 19:29
Utenti online: 2737
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

Mikaela Shiffrin in un mondo a parte nella prima manche dello slalom di Zagabria

Mikaela Shiffrin in un mondo a parte nella prima manche dello slalom di Zagabria

Stavolta sembrava discretamente contenta di aver massacrato le sue avversarie nella prima manche dello slalom femminile di Coppa del Mondo di Zagabria.

Perché Mikaela Shiffrin, nello slalom più lungo dell’anno (un minuto di manche) e su un fondo ghiacciatissimo ha sciato letteralmente come una belva e ha rifilato ben 1”15 di distacco alla povera svizzera Wendy Holdener, che da tempo ormai immemorabile sta tentando di vincere uno slalom contro questo mostro (nel senso buono). Terza a 1”34 la slovacca Petra Vlhova, quarta e quinta a 2"09 e a 2”36 le svedesi Anna Swenn-Larsson e Frida Hansdotter, sesta la canadese Erin Mielzynski, settima la migliore delle austriache, Katharina Liensberger, nona la svizzera Michelle Gisin, decima l’austriaca Katharina Truppe.

Ottava malgrado una botta al ginocchio sinistro presa appena prima della gara la migliore delle azzurre, Chiara Costazza, così le altre: tredicesima Irene Curtoni, ventiseiesima Lara Della Mea, quarantunesima Marta Rossetti, non arrivata al traguardo Anita Gulli.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA