Questo sito contribuisce alla audience de

Azzurri sul Rettenbach, verso le convocazioni per Soelden con le tre stelle e il ritorno di Maurberger

Foto di Redazione
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo 2021/22

Azzurri sul Rettenbach, verso le convocazioni per Soelden con le tre stelle e il ritorno di Maurberger

Da oggi allenamento sul ghiacciaio che ospiterà l'opening di Coppa del Mondo: Franzoni e Della Vite saranno della partita, poche novità tra le ragazze.

Comincia ufficialmente l'operazione Soelden. A dieci giorni dal gigante femminile di sabato 23, primo appuntamento della stagione 2021/22, arrivano anche gli azzurri sul Rettenbach per testare il ghiacciaio simbolo dell'opening di Coppa del Mondo da un ventennio.

Ci sarà poi la rifinitura della prossima settimana in Val Senales, sia per i gigantisti del team maschile che per le ragazze e, a meno di sorprese o problematiche dell'ultima ora, le squadre azzurre per le prime sfide stagionali sono quasi fatte. Poche sorprese nel team femminile di Gianluca Rulfi, guidato chiaramente dalle tre stelle Bassino, Brignone e Goggia, che dominarono lo scorso anno sul Rettenbach.

Elena Curtoni è la quarta atleta in termini di WCSL (con la valtellinese in 20esima posizione dopo l'ottima scorsa stagione tra le porte larghe) e farà parte della contesa, lei che sta lavorando nel gruppo polivalenti come Laura Pirovano, Roberta Melesi e Karoline Pichler, chiamate innanzitutto a conquistare il pass per la 2^ manche partendo fuori dalle 30.

Dalla squadra di slalom ecco poi Roberta Midali, che lo scorso anno ha disputato tre giganti di CdM da gennaio ed è andata due volte a punti, ma attenzione sempre ad una possibile sorpresa tra le giovani del gruppo GS-velocità di Coppa Europa, come Ilaria Ghisalberti che esordì nel massimo circuito proprio a Soelden nel 2020.

Gli otto del team maschile? Pochi dubbi a partire dal vice campione del mondo Luca De Aliprandini, che uscirà dal cancelletto con uno dei primi sette pettorali di partenza, così come per Giovanni Borsotti e Riccardo Tonetti, gli unici altri due azzurri nei 30 della WCSL, e Hannes Zingerle che ha sempre lavorato tutta l'estate nel gruppo di gigante formato dai quattro atleti di riferimento per Lorenzi e Girardi.

Ci sarà l'atteso ritorno in gigante di Simon Maurberger, in gara solo in slalom nella stagione 2020/21 dopo il crac al ginocchio di Chamonix, arrivato una settimana dopo quel 2 febbraio 2020 in cui a Garmisch, il talento della Valle Aurina disputò una delle più belle gare della carriera tra le porte larghe con la 15esima piazza finale.

E a Soelden vedremo pure Manfred Moelgg, se avrà recuperato pienamente dal guaio fisico accusato a settembre, così come i giovani che faranno parte in pianta stabile del team di CdM di gigante per tutta l'annata, ovvero Giovanni Franzoni e Filippo Della Vite, quest'ultimo già a punti (e che punti con un 16° posto!) lo scorso febbraio a Bansko. Alle spalle ci sono gli slalomisti, Vinatzer, Sala e Kastlunger su tutti che il gigante lo praticano eccome, mentre i veterani fuori dai quadri nazionali come Hofer e Nani (con Baruffaldi che ha lasciato l'agonismo), potrebbero avere una chances solo a stagione in corso, in base soprattutto a ciò che vedremo in Coppa Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
269
Consensi sui social

Slalom Gigante Femminile Soelden (AUT)

I PIU' VOTATI DAI NOSTRI UTENTI

Slalom Gigante Maschile Soelden (AUT)

I PIU' VOTATI DAI NOSTRI UTENTI