Questo sito contribuisce alla audience de

Emanuele Buzzi... c'è: "Non sapevo cosa aspettarmi, sono molto felice dei risultati di Lake Louise"

Emanuele Buzzi... c'è: 'Non sapevo cosa aspettarmi, sono molto felice dei risultati di Lake Louise'
Info foto

pg fb Emanuele Buzzi

Sci Alpinointervista

Emanuele Buzzi... c'è: "Non sapevo cosa aspettarmi, sono molto felice dei risultati di Lake Louise"

Il discesista sappadino, 19° e 13° al rientro nelle due gare canadesi, fa il punto e si lancia verso la "doppia" di Beaver Creek.

Può sorridere, eccome, per un rientro in gara subito ad alti livelli, seppur non ancora al punto in cui aveva lasciato, ovvero quel 6° posto di Wengen dello scorso 19 gennaio che lo portò poi, dopo il traguardo, a cadere fratturandosi il piatto tibiale della gamba destra.

Oltre dieci mesi più tardi, Emanuele Buzzi è tornato centrando una doppia top 20 nelle gare di Lake Louise: 19° in discesa, ancora meglio (a sorpresa e col pettorale 41) in super-g, con un 13° posto che dona grandissima fiducia al sappadino. “Buona la prima... e anche la seconda – sorride Lele – Archivio il primo fine settimana di Coppa del Mondo con un bilancio molto positivo. Ero curioso di cominciare e non sapevo cosa aspettarmi, anche perchè gli ultimi allenamenti erano stati buoni, ma non ero mai riuscito ad essere veramente competitivo.

Non sapevo se avrei avuto in gara quella sicurezza e quella decisione necessaria per sciare bene e ad alto livello. E' andata bene e il risultato è stato buono; oltre ai punti, mi porto via fiducia e tranquillità”.

Ora sotto con Beaver Creek, con il super-g di venerdì 6 e la discesa di sabato 7 sulla “Birds of Prey”, una delle piste più toste del circo bianco: “Sì, è una delle più difficili e la scorsa stagione portai a casa un 22° e un 35° posto. Spero di fare meglio...”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
181
Consensi sui social

Discesa Maschile Beaver Creek (USA)

I PIU' VOTATI DAI NOSTRI UTENTI
I PIU' VOTATI DAI NOSTRI UTENTI
Beat Feuz

155 p.