Questo sito contribuisce alla audience de

Senza Goggia, a Garmisch domina Corinne Suter: per l'iridata è il primo successo stagionale

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Senza Goggia, a Garmisch domina Corinne Suter: per l'iridata è il primo successo stagionale

La discesa sulla "Kandahar 1" vede l'elvetica (ora a 69 punti da Sofia) rifilare mezzo secondo alla connazionale Flury, con Huetter che rinasce dopo anni di calvario chiudendo terza. Nadia Delago è sempre lì, quinta a soli 7 centesimi dal primo podio (e quanti rimpianti per la sorella Nicol), lontane Curtoni e Brignone che guardano già al super-g.

Tutto secondo pronostico, o quasi.

La discesa di Garmisch-Partenkirchen, sesta sfida stagionale per la disciplina regina, vede Corinne Suter dominare e conquistare il primo successo di questa annata, oltre un anno dopo l'ultimo a Val d'Isère, il quarto in Coppa del Mondo e il terzo in discesa per la campionessa del mondo in carica, che proprio in Baviera vinse invece l'unico super-g della carriera due anni fa.

Sono 100 punti pesanti per la campionessa rossocrociata, che balza in seconda posizione nella classifica di specialità, a 69 da Sofia Goggia chiaramente assente in una gara che, anche per scelte in chiave olimpica (eccetto la bergamasca e Breezy Johnson, infortunate), non ha visto partecipare pure Gut-Behrami, Gisin, Ledecka, Mowinckel e le stesse Shiffrin, Vlhova e Bassino che non gareggeranno neppure in super-g, già proiettate verso la Cina.

E' doppietta svizzera, con Jasmine Flury al primo podio in discesa nella sua carriera, seconda a 51 centesimi, con l'Austria che si salva grazie a Cornelia Huetter, terza a + 0”78 e di nuovo in una top 3 di CdM oltre tre anni dopo il 2° posto di Lake Louise e un calvario di infortuni pazzesco.

Proprio nel tratto di scorrevolezza dove avrebbe dovuto fare meglio, perde il podio Kira Weidle (quarta a + 0”82), mentre arriva pure da un contesto complicato come questo l'ennesima conferma di una bravissima Nadia Delago. Quinta, a soli 7 centesimi dalla “prima volta”, la 24enne gardenese si porta a casa il secondo miglior risultato di sempre dopo il 4° di Altenmarkt-Zauchensee, con un errore nel cuore dell'Inferno costato probabilmente quell'atteso podio. Basti pensare che in fondo al piano, Nadia precedeva di qualche centesimo anche Corinne Suter...

In casa Delago, forse i maggiori rimpianti li ha la sorella Nicol, che si salva alla grande nel tratto tecnico a lei meno congeniale e, in piena corsa per tornare sul podio, scivola all'uscita del curvone finale della FIS-Schneise (senza particolari conseguenze).

Un gran peccato, per una nazionale che vede chiude lontane anche dalla top ten Elena Curtoni e Federica Brignone, come si era già capito in prova non troppo competitive in discesa, ma pronte a giocarsi il massimo (e il pettorale rosso) domani in super-g. Oggi per la valtellinese e la valdostana arrivano un 16° e un 18° posto, rispettivamente con 1”60 e 1”71 di distacco dalla vetta. Tra di loro, la delusione di giornata rappresentata da Ramona Siebenhofer, 17esima e con solo pochi punti guadagnati in ottica coppa di discesa, lei che alla vigilia era seconda a -136 da Goggia.

In top ten ci saranno quattro austriache, con Reisinger e Raedler (sesta e settima, + 0”92 e + 0”94) al loro best nella disciplina, ma anche Scheyer decima a 1”14, dietro a Joana Haehlen, ottava con un grave errore nel finale che ha “cancellato” una clamorosa tripletta elvetica, e Marie-Michele Gagnon alla fine nona.

Le altre azzurre a punti: Francesca Marsaglia si deve accontentare di un 26° posto (+ 2”86), prima volta nelle trenta in questa specialità per Karoline Pichler (che porta così pure un posto in più al contingente italiano), 28esima a 2”93 sciando davvero molto bene nei tratti più tecnici, niente da fare invece, nonostante la scarsa partecipazione alla gara (appena 41 iscritte), per Roberta Melesi 33esima a 3”96.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

DISCESA FEMMINILE – GARMISCH-PARTENKIRCHEN

 

Corinne Suter in 1'40”74

Jasmine Flury + 0”51

Cornelia Huetter + 0”78

4° Kira Weidle + 0”82

Nadia Delago + 0”85

6° Elisabeth Reisinger + 0”92

7° Ariane Raedler + 0”94

8° Joana Haehlen + 1”02

9° Marie-Michele Gagnon + 1”05

10° Christine Scheyer + 1”14

16° Elena Curtoni + 1”60

18° Federica Brignone + 1”71

26° Francesca Marsaglia + 2”86

28° Karoline Pichler + 2”93

33° Roberta Melesi + 3”96

DNF Nicol Delago

© RIPRODUZIONE RISERVATA
137
Consensi sui social