Questo sito contribuisce alla audience de

Shiffrin per la cinquina di coppe? "Equilibri differenti con il nuovo staff, ma ho vissuto una bella estate"

Foto di Redazione
Info foto

Atomic Skiing

Sci Alpinocoppa del mondo 2022/23

Shiffrin per la cinquina di coppe? "Equilibri differenti con il nuovo staff, ma ho vissuto una bella estate"

La detentrice della sfera di cristallo si è raccontata in occasione dell'Atomic Day: primo obiettivo Soelden, poi il mirino sui super-g e il discorso discesa rimane aperto. Kilde guarda al Mondiale: "E' un grande obiettivo dopo aver perso Cortina 2021".

Sempre l'uno al fianco dell'altro, Mikaela Shiffrin e Aleksander aamodt Kilde sono stati, assieme a Sofia Goggia, i protagonisti assoluti dell'Atomic Media Day di quest'oggi nella sede di Altenmarkt.

I due fidanzati più famosi del circo bianco, sempre più vincenti con la fuoriclasse statunitense che ha riportato al marchio austriaco la Coppa del Mondo dopo le due vittorie (marcate Rossignol) di Federica Brignone e Petra Vlhova, e il leader della Norvegia che ha messo in bacheca entrambe le sfere di cristallo del settore velocità e le prime due medaglie olimpiche della carriera, dopo aver vinto il “coppone” nel 2019/2020.

Shiffrin ha cambiato parecchio all'interno dello staff che la segue, sia a livello di supporto a coach Mike Day con un tecnico come Mark Mitter, sia in termini di preparazione dei materiali con nuovi skiman. E Mikaela ci ha tenuto a ringraziare Johann Strobl, che l'ha supportata in tutte le sue stagioni più vincenti: “Sono felice del lavoro svolto e dell'approccio, è una nuova situazione e abbiamo messo assieme più giorni possibili sulla neve. Posso dire che sono stati tutti molto produttivi”.

La quattro volte vincitrice della sfera di cristallo assoluta punterà alla cinquina, anche se di numeri e obiettivi a lungo termine tende a non volerne parlare, mirando a raccogliere il maggior numero di punti ancora una volta in slalom e gigante, ma senza disdegnare la velocità considerato quanto di buono fatto in super-g nella scorsa annata. “Per la discesa dipenderà dove ci sarà la possibilità di giocarsela negli appuntamenti abbinati al super-g – ha sottolineato la 27enne del Colorado, che non sarà al via comunque dello “Speed Opening” di inizio novembre a Zermatt/Cervinia – Nelle discipline tecniche proverò a raccogliere il massimo”.

Sul rapporto con Kilde, Shiffrin racconta: “Ci siamo allenati in Norvegia, poi in Colorado e l'ultimo camp in Cile è stato molto buono. Abbiamo vissuto una bella estate, in generale è uno stimolo a vicenda”.

AAK aggiunge: “Con Mika abbiamo trovato un certo equilibrio, sul piano agonistico possiamo dire di essere contenti del lavoro svolto in questa preparazione. E' vero, sarà la prima stagione senza Kjetil Jansrud in squadra: tutti sanno del rapporto che ci lega, dagli inizi a Baerum sino a tutti questi anni in Coppa del Mondo. Ora ci sarà una nuova situazione, ma ci sono tanti ragazzi che spingono forte e io stesso dovrò migliorarmi. Magari anche in slalom – sorride Kilde riferendosi alla prova che, nella combinata olimpica, gli ha portato un argento inaspettato – dove abbiamo una squadra semplicemente formidabile”.

E sull'atteso ritorno al gigante, sacrificato nell'annata del rientro post infortunio, per provare a lottare con Marco Odermatt? “Sono riuscito a lavorarci con qualche buona giornata di allenamento, anche se il focus è chiaramente sulla velocità. Già a Soelden, però, ci proverò. I Mondiali? Sono un grande obiettivo, dopo aver perso per infortunio Cortina 2021”. E chissà che non arrivino anche le prime medaglie a livello iridato per il campionissimo norge, a febbraio sull'Eclypse di Méribel...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
187
Consensi sui social

Slalom Gigante Femminile Replaces: Soelden Semmering (AUT)

Slalom Gigante Maschile Soelden (AUT)

1° Pos.ODERMATT Marco

SUI

2° Pos.KRANJEC Zan

SLO