Questo sito contribuisce alla audience de

Head iSpeed Worldcup

GiganteESPERTO

Head iSpeed Worldcup

COSA DICE L'AZIENDA

Amante delle alte velocità, aggressivo, con ottima presa di spigolo e alte prestazioni anche su neve molto compatte e dure – ideale per la conduzione di curve veloci e ad ampio raggio. Modello che viaggia sulle piste ai limiti della legalità: stessa struttura degli sci da Coppa del Mondo con una sciancratura più "umana": Studiato per la superconduzione di curve veloci ed ampie.Ovviamente con il KERS in dotazione

Capacita: ESPERTO, ESPERTO

Lunghezza: 165,170,175,180,185

Raggio: 18m @ 180

Sidecut:112/66/94 @ 180

Terreno:100% Pista

Sci head iSpeed Worldcup

IL RISULTATO DEL TEST NEVEITALIA

Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team
  • Rispondenza al profilo
    SI al 68 %
    3.211
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo

L’Head iSpeed Worldcup per l’anno 2015 si presenta con due diverse facce.
Da un lato soddisferà gli sciatori sempre più esigenti, che ricercano sensazioni simili a quelle in gara: è evidente una chiara impostazione race oriented dell’attrezzo.
Proposto in misura 180cm per gli uomini risulta tuttavia estremamente difficile nella gestione, dal consumer all’istruttore nazionale. In particolare, rispetto alle versione degli anni passati, lo sci ha un ingresso in curva difficile da interpretare, associato ad una tendenza ad “andare dritto” dello sci.
La lentezza e imprecisione dell’inversione viene rilevata da tutti i testatori uomini, da Stefano Belingheri: molto lenta l’entrata in curva; a Tiziano Riva: risulta poco reattivo e preciso, un po’ morto, trasmette poco le emozioni; da Luciano Magi: non avverto il rebound a fine curva; fino a Gianni Romè: manca di autocinesi.
Ne risulta negativamente influenzato il comfort, che non è dei migliori e si avvicina, fino a quasi coincidere, con i veri sci da gara, senza averne i pregi. L’impressione è quella che la preparazione dell’attrezzo abbia avuto qualche intoppo.
La versione 175cm offerta alle testatrici risulta invece molto più abbordabile, con una buona entrata in curva, seppur nervoso nella gestione della curva, l’istruttrice nazionale Anastasia Cigolla lo individua subito tra gli sci per “quelli forti” ma evidenzia come sia particolarissimo nell’ingresso in curva, la spatola sembra andare dritto e bisogna lavorarlo molto.
Lo sci non centra il profilo, risultando eccessivamente difficile da gestire per il pubblico di uno sci Race Carve

Mi piace l'ingresso curva!

Cristina Ducoli

Cristina Ducoli Redazione Neveitalia

E' lo sci di quelli forti...

Anastasia Cigolla

Anastasia Cigolla Istruttore Nazionale di Sci Alpino

Tra una curva e l'altra smorza il rebound

Luciano Magi

Luciano Magi Allenatore di 3° livello

DIFETTI: Manca di autocinesi

Gianni Romè

Gianni Romè Responsabile Organizzazione test Neveitalia

Può essere che una misura più bassa...

Valentina Pepino

Valentina Pepino Allenatore di 3° livello

Buon l'ingresso, sci facile da girare

Francesca Rudisi

Francesca Rudisi Allenatrice di II livello

DIFETTI: forse per la preparazione non ottimale,...

Tiziano Riva

Tiziano Riva Allenatore di 3° livello

leggero, si comporta bene sulle curve corte e a...

Stefano Belingheri

Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

....nella neve nn battuta ma in pista..nonostante...

kri1976

kri1976 Tester consumer

Bellissimo sci, centrato per la categoria! Ai...

Vincenzo

Vincenzo Tester consumer

L'opinione di chi l'ha provato
Cristina Ducoli Cristina Ducoli Redazione Neveitalia
Anastasia Cigolla Anastasia Cigolla Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Luciano Magi Luciano Magi Allenatore di 3° livello
Gianni Romè Gianni Romè Responsabile Organizzazione test Neveitalia
Valentina Pepino Valentina Pepino Allenatore di 3° livello
Francesca Rudisi Francesca Rudisi Allenatrice di II livello
Tiziano Riva Tiziano Riva Allenatore di 3° livello
Stefano Belingheri Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino
kri1976 kri1976 Tester consumer
Vincenzo Vincenzo Tester consumer
Tecnologie:

Intelligence
La performance nello sci non è un valore assoluto. Ciò che vi aspettate da uno sci dipende sempre da come e dove sciate. Su terreni duri e ghiacciati volete più presa. Sulla neve soffice pretendete maneggevolezza. Nel battere il record di pista perseguite un altro tipo di performance rispetto a quando sciate insieme con gli amici e la famiglia. La HEAD Adaptive Intelligence Technology aiuta il vostro sci a raggiungere una performance perfetta – sia in funzione del terreno, sia in funzione del vostro modo di sciare.

KERS
L'esperienza insegna che lo sci risulta maggiormente deformato al termine della curva. A questo punto il sistema KERS entra in funzione grazie al micro chip che rilascia l'energia immagazzinata alle fibre inserite in coda. Il progressivo irrigidimento determina una spinta verso la traiettoria ideale per la curva successiva.

Soletta UHM C da gara

SpeedFlex Plate 13

Rebel Camber