Martedì 20 Agosto, 13:55
Utenti online: 1171
Corso di tecnica sciistica online di JAM SESSION
Valerio Malfatto
Valerio Malfatto

Quando la direzione della spalla esterna alla curva può ottimizzare l'azione - SCIARE MEGLIO S2 EP07

Quando la direzione della spalla esterna alla curva può ottimizzare l'azione - SCIARE MEGLIO S2 EP07

Cerchiamo di dare il consiglio giusto a Luca per invitarlo a Sciare Meglio, anche se ha già un'ottima capacità di gestire il cambio spigolo.  Il suo obiettivo sarà quello di migliorare l'ingresso in curva ed evitare i cedimenti.

ANALISI
Luca ha una discreta confidenza col passaggio da un'inclinazione all'altra. Dovrà rendere la sua azione ancora più brillante e reattiva. Nelle curve lunghe è leggermente passivo e tende a stare indietro con le spalle soprattutto nell'ingresso curva. Si nota anche un po' di arretramento e seduta in cedimento sul finale di curva.

OBIETTIVI
Far correre la spalla nuova-esterna (quindi la spalla che con il cambio di spigoli diventa esterna) in avanti e verso il basso in modo che rimanga sempre presente sul piede esterno e ci aiuti a essere solidi, senza arretramenti e senza cedimenti.

ESERCIZIO
Nell’inizio della curva destra, “spingere” la spalla sinistra “verso giù” a perdere quota contemporaneamente alla nuova presa di spigolo dando solidità e spinta in avanti e giù a tutta la parte del corpo esterna alla curva.

IDEE GUIDA E SENSAZIONI
Prendere consapevolezza del percorso della spalla nuova-esterna che in ingresso curva deve andare verso il basso a cercare la pendenza: basso e avanti-giù alla ricerca della massima velocità e accelerazione approfittando della massima pendenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA