Questo sito contribuisce alla audience de

Al via da Igls una nuova edizione della Coppa del Mondo di slittino. Chi fermerà la Germania?

Al via da Igls una nuova edizione della Coppa del Mondo di slittino. Chi fermerà la Germania?
SlittinoSlittino Artificiale

Al via da Igls una nuova edizione della Coppa del Mondo di slittino. Chi fermerà la Germania?

Per il secondo anno consecutivo sarà la pista di Igls ad alzare il sipario sulla nuova stagione agonistica dello slittino su pista artificiale.

Stando alle indicazioni della vigilia, la 39ma edizione della Coppa del Mondo dovrebbe ricalcare gli stessi valori espressi nel corso della passata stagione, ovvero con una Germania dominante e con Russia, Stati Uniti ed Italia a cercare di arginare l'egemonia tedesca.

Confermata l'assurda ed inutile sprint race che anche quest'anno ritroveremo in ben tre appuntamenti (Park City, Whistler e a Sochi) assegnando importantissimi punti per la Sfera di Cristallo, la principale novità della stagione è rappresentata dal calendario, che per la prima volta annovera ben tre tappe nord-americane. Ad inizio dicembre il circuito infatti si trasferirà a Lake Placid, per poi spostarsi a Park City e Whistler, due piste che rientrano nella serie mondiale a distanza di due anni.

Invariato invece il numero delle staffette che si disputeranno nei restanti 6 appuntamenti ove gli atleti non affronteranno la Sprint Race (Igls, Lake Placid, Sigulda, Oberhof, Altenberg e Winterberg).

Venendo all'aspetto agonistico l'edizione 2015-2016 della Coppa del Mondo di slittino dovrebbe offrire maggiore interesse nelle gare del singolo maschile, mentre nei doppi e nel femminile dovrebbero venire rispettati i valori messi in campo nelle stagioni precedenti. Ma analizziamo ora categoria per categoria gli annunciati protagonisti di questa stagione. (Per chi volesse approfondire l'argomento si consiglia di ascoltare la quindicesima puntata del podcast TutticontroAmbesi dedicato al mondo del budello).

MASCHILE

Per il quinto anno consecutivo i favori del pronostico saranno tutti per il due volte campione olimpico e dominatore delle ultime quattro stagioni Felix Loch. Il tedesco andrà a caccia della sua quinta Sfera di Cristallo consecutiva e soprattutto cercherà di riconquistare lo scettro iridato e quello europeo scappatogli di mano nella passata stagione per merito del sorprendente russo Semen Pavlichenko. Quest'anno entrambi gli eventi si terranno in Germania e questo potrà favorire ulteriormente la rincorsa del fuoriclasse bavarese che davanti al proprio pubblico cercherà di completare per la seconda volta nella carriera lo slam di successi in una sola stagione (Europeo, Mondiale e Coppa del Mondo). 

Il principale candidato al ruolo di anti-Loch potrebbe essere interpretato dall'azzurro Dominik Fischnaller. Il ventitrenne altoatesino reduce dalla deludente passata stagione che gli ha regalato soddisfazioni solamente nella prima parte del calendario, è chiamato al difficile compito di rialzare la testa. Fischnaller quest'anno potrà fare affidamento sugli indispensabili consigli del campionissimo Armin Zoeggeler nominato nei mesi scorsi direttore tecnico della nazionale italiana. La presenza di Zoeggeler potrebbe risultare decisiva ai fini della maturazione agonistica del Carabiniere di Rio di Pusteria che col giusto set up dei materiali potrebbe impensierire il favorito tedesco negli appuntamenti di Igls, Lake Placid, Park City, Sigulda e Sochi.

Ovviamente tra i protagonisti più attesi della prossima stagione vanno inclusi anche gli esperti Andi Langenhan e Wolfgang Kindl che lo scorso anno chiusero al secondo e al terzo posto nella classifica generale. Ma attenzione anche agli statunitensi Chris Mazdzer e Tucker West che con tre gare sul suolo americano partiranno con ambizioni di vittoria e potranno agire da ago nella bilancia nella lotta alla Sfera di Cristallo. Discorso analogo anche per i russi Pavlichenko, Peretjagin e Fedorov cresciuti notevolmente nella passata stagione grazie ai saggi consigli impartiti dal tecnico altoatesino Walter Plaikner, che cercheranno di confermarsi al vertice della disciplina.

Non sarà della partita invece, il canadese Samuel Edney vincitore lo scorso anno a Calgary, mentre l'austriaco Reinhard Egger salterà la prima parte della stagione per recuperare dai postumi dell'operazione all'ernia al disco. 

La stagione 2015-2016 sarà molto importante se non addirittura decisiva anche per gli altri due azzurri Emanuel Rieder e Kevin Fischnaller. I due altoatesini nonostante la giovane età sono ormai da considerarsi due grandi esperti della serie mondiale e quest'anno più che mai saranno chiamati a cercare di effettuare quel salto di qualità che distingue un atleta mediocre da un potenziale campione. La squadra azzurra sarà inoltre completata dal giovanissimo Theo Gruber (classe 1996) alla sua seconda stagione completa nel circuito senior. Per il team italiano si tratterà della prima stagione negli ultimi venticinque anni in cui non verrà schierato il contingente completo (4 atleti su 5 posti disponibili), a dimostrazione che a differenza di quanto paventato da qualcuno che probabilmente dovrebbe occuparsi d'altro, sono decisamente lontani i tempi d'oro dello slittino tricolore.

FEMMINILE

Poche novità nel circuito femminile. La prossima stagione vedrà al via tutte le principali protagoniste che si sono date battaglia nell'ultimo lustro. L'unica grande defezione proviene dalla tedesca Anke Wischnewski che ha deciso di chiudere la sua ventennale carriera al termine del campionato europeo di Sochi, per dedicarsi al ruolo di mamma.

Si ripartirà da Igls quindi con la consapevolezza di poter assistere per il quarto anno consecutivo ad una lotta tutta in casa Germania con Natalie Geisenberger designata a recitare il ruolo di protagonista principale. La ventisettenne bavarese ha letteralmente dominato le ultime tre stagioni e stando ai risultati degli ultimi test sembra essere di un livello superiore rispetto alle altre compagne di squadra. Natalie avendo a disposizione ben 12 appuntamenti nel calendario, potrebbe puntare già in questa stagione al record all time di successi in Coppa del Mondo, essendo staccata di sole 6 vittorie dal primato di Sylke Otto.

A cercar di limitare lo strapotere di Geisenberger ci penseranno Dajana Eitberger e Tatjana Huefner. La prima reduce da una splendida stagione che le ha riservato il primo successo in Coppa del Mondo ed il secondo posto nella classifica generale andrà a caccia di una difficile riconferma, mentre la veterana Huefner che in estate ha subito la rottura del tendine d'Achille farà affidamento sulla sua enorme esperienza per cercare di mettere la sua slitta davanti a quella della sua acerrima rivale .

Rimanendo in Casa Germania, sarà interessante seguire il debutto della diciannovenne Julia Taubitz, atleta che a livello junior è sempre stata battuta dalla più giovane Jessica Tiebel, ma che è riuscita a superare con merito le difficili 4 gare di selezione organizzate dalla Federazione Tedesca. L'atleta originaria di Annaberg-Bucholz cercherà di raccimolare più esperienza possibile in questo suo primo anno tra le big, anche se non è escluso che possa puntare a qualcosa di importante ad Altenberg nella sua pista di casa.

A cercar di rovinare la festa alle teutoniche, ci penseranno come sempre le canadesi Alex Gough e Kimberley McRae quest'ultima reduce dalla vittoria ai campionati nazionali, la russa due volte campionessa europea Tatiana Ivanova che a Sigulda e soprattutto a Sochi potrebbe avvicinarsi moltissimo alle tedesche, ed infine la medaglia di bronzo olimpica Erin Hamlin vincitrice lo scorso anno della prova sprint di Altenberg. 

L'Italia si affiderà alle giovani Sandra Robatscher e Andrea Voetter entrambe classe 1995, che ormai alla loro terza stagione completa nella Coppa del Mondo Senior saranno chiamate a puntare con costanza alla top ten, un obiettivo importante soprattutto in chiave staffetta, specialità olimpica dove la squadra azzurra ha ottenuto ben poche soddisfazioni nell'ultimo anno.

DOPPI

Si preannuncia un duello all'ultimo sangue quello che andrà in scena nei 12 appuntamenti del calendario di Coppa del Mondo dello slittino biposto. A darsi nuovamente battaglia saranno il doppio della Turingia composto da Toni Eggert e Sascha Benecken ed il sodalizio della Baviera costituito da Tobias Wendl e Tobias Artl. Entrambi gli equipaggi partiranno con gli stessi favori del pronostico, dato che nella passata stagione Eggert-Benecken hanno alzato al cielo la loro prima Sfera di Cristallo con un margine di appena 16 punti nei confronti dei rivali.

Nonostante la classifica finale abbia premiato i due della Turingia, la passata stagione è stata equilibratissima con entrambi i sodalizi che han chiuso appaiati in quanto a numero di vittorie in Coppa del Mondo e con Wendl-Artl che si sono imposti nel campionato europeo e nel campionato del mondo

Il grande testa a testa tra i due doppi tedeschi è proseguito anche nei quattro test di selezione interna di questo inizio stagione, che hanno visto i bavaresi imporsi ad Oberhof nel "feudo rivale" e con Eggert-Benecken che hanno fatto la voce grossa nei trails di Koenigssee a casa dei "Bayern Express". Oltre alla lotta per il Coppone sarà interessante vedere se i due Wendl-Artl riusciranno a superare il record assoluto di vittorie in Coppa del Mondo, detenuto attualmente dai connazionali Leitner-Resch. Tra i bavaresi ed il primato c'è un distacco di appena 5 vittorie e con un calendario lungo come quello attuale, il record potrebbe facilmente cadere.

Accanto ai due teutonici che come detto dovrebbero fare gare a parte, ci sarà grande incertezza anche per decretare la terza forza in campo. Nel folto gruppo di pretendenti che annovera tra gli altri i fratelli lettoni Sics-Sics terzi nella classifica assoluta lo scorso anno, gli austriaci Penz-Fischler dati in netto miglioramento in fase di spinta, i russi Yuzhakov-Prokhorov coppia rivelazione della passata stagione, anche gli azzurri Oberstolz-Gruber e Rieder-Rastner. I primi tra la sorpresa generale hanno deciso di proseguire l'attività agonistica nonostante in molti sostenessero che si sarebbero ritirati al termine della passata stagione dopo aver agguantanto uno splendido bronzo mondiale. I due veterani cercheranno di mettere a frutto la loro grande esperienza per conquistare qualche piazzamento sul podio nelle gare a loro più congeniali Sigulda in primis.

Discorso diverso invece per Ludwig RiederPatrick Rastner. I due giovani altoatesini dopo l'eccellente stagione olimpica, sono stati protagonisti loro malgrado di un brusca flessione in termini di risultati. Scelte errate di materiali e una condizione fisica non eccellente hanno portato il secondo doppio azzurro a chiudere solamente al settimo posto nella classifica generale della passata stagione, risultando in molti appuntamenti decisamente lontano dal passo dei primi equipaggi. I due portacolori del Gruppo Sportivo della Forestale hanno comunque lavorato molto nel corso dell'estate e già nella prima prova stagionale cercheranno di lottare per il podio.

La nazionale italiana verrà completata da giovani promettenti Florian Gruber e Simon Kainzwaldner. I due Carabinieri oltre ad essersi messi in evidenza nel circuito junior, lo scorso anno sono balzati agli onori delle cronache per l'eccezionale prestazione messa in evidenza ad Igls, dove da esordienti assoluti nella prova tradizionale hanno chiuso al quinto posto assoluto a pochissimi millesimi dal podio! 

FIL LIVE TV

A partire dalla prova inaugurale di Igls, la Federazione Internazionale ha messo a disposizione degli appassionati un canale streaming gratuito che permetterà di seguire ogni appuntamento del circuito di Coppa del Mondo in diretta.

Il sito di riferimento è il seguente

http://liveplus.digotel.com/fil/index.html#

FISIOFFICIAL FIL_LUGE #IGLS #FILUGE #RODELN
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social