Questo sito contribuisce alla audience de

La Norvegia lancia il fenomeno Braathen anche in slalom: esordio in Val d'Isère per il classe 2000

La Norvegia lancia il fenomeno Braathen anche in slalom: esordio in Val d'Isère per il classe 2000
Sci Alpinocoppa del mondo

La Norvegia lancia il fenomeno Braathen anche in slalom: esordio in Val d'Isère per il classe 2000

I convocati in casa scandinava, con Kristoffersen e Nestvold-Haugen reduci dal doppio podio in gigante a Beaver Creek. La Germania punta su Rebensburg pettorale rosso a Sankt Moritz.

Sempre che tutto vada nel... verso giusto, ovvero chiedendo clemenza al meteo in direzione Val d'Isère, sabato nello slalom sulla Face de Bellevarde farà il suo esordio tra i pali stretti, a livello di Coppa del Mondo, il fenomenale Lucas Braathen che la Norvegia ha lanciato definitivamente nel corso di questa stagione.

Dopo il 6° posto di Soelden e il 15° di Beaver Creek, nei primi due giganti stagionali, il classe 2000 che sta impressionando tutti quanti tra le porte larghe, potrà giocarsi le sue chances (seppur con un numero altissimo) anche in slalom, dove ha già fatto faville in Coppa Europa con una seconda manche paurosa nello slalom bis di Funesdalen, quello vinto da Tommaso Sala per intenderci.

Steve Skavik ha quindi scelto, per il secondo appuntamento stagionale di specialità, oltre a Braathen e ovviamente al leader Henrik Kristoffersen, altri cinque uomini: Leif Kristian Nestvold-Haugen, Sebastian Foss Solevaag, Jonathan Nordbotten, Timon Haugan e Bjoern Brudevoll.

Per il gigante di domenica, cinque atleti in gara con Kristoffersen, Nestvold-Haugen (entrambi sul podio nell'ultima prova di Beaver Creek), Braathen, Rasmus Windingstad e Fabian Wilkens Solheim, vincitore dei due giganti di Coppa Europa a Trysil.

Per quanto riguarda il settore femminile impegnato a Sankt Moritz, nel super-g di sabato vedremo solo Kajsa Vickhoff Lie, sempre più pericolosa soprattutto in discesa, mentre nello slalom parallelo la Norvegia avrà cinque atlete, con Nina Haver-Loeseth, Kristin Lysdahl, Thea Louise Stjernesund, Mina Fuerst Holtmann e Maren Skjoeld.


CASA GERMANIA


La Germania non avrà per lo slalom di Val d'Isère l'infortunato Linus Strasser, che si è fratturato lo scafoide della mano destra la scorsa settimana e, come noto, rimarrà ai box per sei settimane complessive. In gara quindi quattro uomini, con Fritz Dopfer chiamato a dare un segnale, assieme a David Ketterer, Sebastian Holzmann e Dominik Stehle. In gigante, invece, oltre a Stefan Luitz capitano designato (reduce dall'uscita di Beaver Creek) ci saranno solo Bastian Meisen (positivo in Coppa Europa) e Alexander Schmid.

Le donne tedesche per Sankt Moritz, invece, saranno sei in occasione del super-g di sabato, guidate dal pettorale rosso Viktoria Rebensburg, con Weidle, Wenig, Hronek, Dorsch e Hirtl-Stanggassinger. Lo slalom parallelo di domenica, vedrà in gara cinque atlete, con Christina Ackermann e Lena Duerr che sono due ottimi riferimenti nella specialità, affiancate da Jessica Hilzinger (vincitrice dei primi due slalom in Coppa Europa), Marina Wallner e Marlene Schmotz.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
100
Consensi sui social

Parallel Slalom Femminile St. Moritz (SUI)

2° Pos.MYHRER André

SWE

3° Pos.GROSS Stefano

ITA

COPPA DEL MONDO MASCHILE

Alexis Pinturault domina lo slalom di Val d'Isère. Terzo Stefano Gross

Domenica 15 Dicembre 2019
1° Pos.GOGGIA Sofia

ITA

3° Pos.SHIFFRIN Mikaela

USA

1° Pos.VLHOVÁ Petra

SVK