Lunedì 24 Giugno, 11:32
Utenti online: 533
Michela Caré
Michela Caré
Giornalista

foto di Getty Images

Aksel Lund Svindal vince il supergigante di Kitzbuhel

svindal

Un altro capolavoro di Akesel Lund Svindal che trionfa nel supergigante di Kitzbihel su quella stessa pista dove due anni fa cadde rompendosi il legamento crociato del ginocchio destro. Infortunio che lo costrinse a stare fuori dalla Coppa del Mondo di sci per due stagioni.

 

Il norvegese ha vinto su un tracciato accorciato a causa della neve caduta durante la notte, partenza alla Mausefalle e arrivo all'Oberhausberg, precedendo di 50 centesimi il compagno di squadra Kjetil Jansrud e di 56 centesimi l'austriaco Matthias Mayer.

Quarto, per un solo centesimo dal podio, Hannes Reichelt, quinto Adrien Theaux, sesto Beat Feuz, settimo Peter Fill (migliore degli azzurri), ottavo Andreas Sander, nono Blaise Giezendanner e decimo Vincent Kriechmayr.

Fuori di 21 centesimi dalla top ten Christof Innerhofer che si qualifica undiceismo. Più indietro Domink Paris, influenzato, sedicesimo e Mattia Casse ventottesimo. Non entrano nei trenta Emanuele Buzzi, Luca De Aliprandini e un attesissimo Matteo Marsaglia che invece era  andato bene nelle due prove di discesa libera. L'azzurro era  giunto terzo nella prima prova e primo nella seconda prova.

Tra i big non è partito con il pettorale 11 l'austriaco Max Franz per problemi intestinali.

Per Aksel lund Svindal si tratta della terza vittoria in supergigante sulla Streif. Il norvegese non ha però mai vinto in discesa libera su questa pista. Chissà che domani non sia il giorno della doppietta...


© RIPRODUZIONE RISERVATA