Questo sito contribuisce alla audience de

Tornado Sofia! Prima vittoria a Lake Louise, una Goggia devastante riparte dal... rosso

ss
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Tornado Sofia! Prima vittoria a Lake Louise, una Goggia devastante riparte dal... rosso

Prestazione da antologia della fuoriclasse bergamasca nella prima discesa stagionale, i distacchi su tutte le rivali sono abissali. E Nadia Delago si regala il miglior risultato della carriera, con la sorella Nicol che rientra alla grande e centra anch'essa la top ten!

Una prestazione devastante, un dominio che prosegue sulla scia di quanto visto nella scorsa stagione, quando sino all'infortunio di Garmisch erano arrivate quattro vittorie e un secondo posto nelle cinque discese disputate in Coppa del Mondo.

Sofia Goggia riparte dal suo pettorale rosso ed è un vero tornado nel primo appuntamento stagionale con la velocità: il primo hurrà della campionessa olimpica a Lake Louise assume proporzioni devastanti, basti guardare ai distacchi rifilati a coloro che salgono sul podio al fianco della bergamasca, ovvero Breezy Johnson e Mirjam Puchner che pagano la bellezza, rispettivamente, di 1”47 e 1”54.

Scesa col pettorale n° 5, super Goggia ha subito “ammazzato” la gara, con quel secondo e mezzo sulla statunitense che era subito parso una sentenza per la vittoria n° 12 in CdM (9^ in discesa), come detto la prima in Canada a cinque anni di distanza da quel doppio podio (2^ in discesa e 3^ in super-g) del 2016 che era stato l'unico acuto da queste parti. L'attuale superiorità della fuoriclasse azzurra, però, è veramente incredibile se pensiamo pure che, quella odierna, era la prima discesa disputata da Sofia da fine gennaio, ovvero dalla doppietta di Crans-Montana e il seguente infortunio di Garmisch.

La quarta classificata, e parliamo di Ramona Siebenhofer partita col numero 1, finisce a quasi 2 secondi (1”96 per la precisione), con la prima delle svizzere, Corinne Suter, 5^ a 2”02 e davanti di soli 7 centesimi ad una splendida Nadia Delago, sesta e di nuovo al miglior risultato della carriera.

Ma che splendido il rientro della sorella Nicol, ai box a livello agonistico da oltre 21 mesi e capace di un grande ottavo posto, a 2”16 da Goggia e appena un centesimo dietro a Conny Huetter, settima (applausi anche all'austriaca, alla prima vera stagione da “sana” dopo anni ricchi di infortuni).

Seguono Jasmine Flury, 9^ a 2”31, e le deluse di giornata che rispondono ai nomi di Weidle, Tippler, Ledecka (12esima), ma anche Lara Gut-Behrami, 17^ a 2”74 e in condizioni fisiche non ideali, e Mikaela Shiffrin che, seppur al rientro nella disciplina dopo quasi due anni, probabilmente si aspettava ben di più del 26° crono con 3”60 di distacco.

Solo applausi per Nicole Schmidhofer, al rientro dopo il terribile incidente di Val d'Isère: la campionessa austriaca non ha centrato la top 30 (4”62 il distacco, sono mancati poco meno di 7 decimi per la zona punti), ma ciò che ha fatto in meno di un anno è semplicemente straordinario.

Tre atlete là davanti per l'Italjet in rosa, ma anche una Federica Brignone che arriva a meno di un decimo dalla top ten, chiudendo 13^ a 2”41, mentre Elena Curtoni si deve accontentare del 22° posto (a 3”25) e non riescono a raccogliere punti, oltre i 4 secondi di distacco, Francesca Marsaglia (32esima), Roberta Melesi (34esima) e Karoline Pichler (46esima)

Sabato, sempre alle ore 20.30 italiane, la discesa bis. E la donna più attesa sarà sempre lei, col pettorale rosso...

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

DISCESA FEMMINILE – LAKE LOUISE

 

Sofia Goggia in 1'46”95

Breezy Johnson + 1”47

Mirjam Puchner + 1”54

4° Ramona Siebenhofer + 1”96

5° Corinne Suter + 2”02

Nadia Delago + 2”09

7° Cornelia Huetter + 2”15

Nicol Delago + 2”16

9° Jasmine Flury + 2”31

10° Kira Weidle + 2”32

13° Federica Brignone + 2”41

22° Elena Curtoni + 3”25

32° Francesca Marsaglia + 4”14

34° Roberta Melesi + 4”54

46° Karoline Pichler + 5”62

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2k
Consensi sui social