Questo sito contribuisce alla audience de

Shiffrin e la notte perfetta a Semmering: trionfo n° 80 in coppa, il 50esimo in slalom!

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Shiffrin e la notte perfetta a Semmering: trionfo n° 80 in coppa, il 50esimo in slalom!

La statunitense vola dritta nella storia, completando di nuovo il trittico sulla "Panorama" per una doppia cifra tonda da leggenda. Sul podio con lei ci sono la connazionale Moltzan per l'uno-due statunitense e Lena Duerr, terza. Vlhova e Holdener le battute di giornata, Italia senza punti.

Un salto nel mito, con la possibilità nel giro di qualche settimana di fare ancora meglio, diventando l'atleta con più vittorie in Coppa del Mondo a livello assoluto.

Mikaela Shiffrin conquista, nella notte di Semmering, il successo numero 80 e al tempo stesso diventa la prima della storia ad arrivare a quota 50 in una singola specialità, il suo slalom che domina anche sulla “Panorama”, per il secondo trittico completato (dopo quello del 2016) nella località della Bassa Austria dove già aveva vinto, tra martedì e mercoledì, i due giganti in programma.

Il 2022 termina così con una gara davvero unica, che porta la dominatrice del circo rosa a -2 da Lindsey Vonn e -6 da Ingemar Stenmark, capoclassifica a livello di singoli trionfi in prove di coppa con quel “86” così speciale da oltre tre decenni; sono sei firme di Mikaela in stagione, di cui tre in slalom, e 127 podi in 230 presenze in CdM, a 10 lunghezze in questa graduatoria dalla stessa, altrettanto celebre connazionale.

Il quinto appuntamento stagionale tra i pali stretti è un monologo della regina dello slalom, che fa il vuoto nella prima manche e gestisce alla perfezione nella seconda, per una notte che diventa magica in casa Stati Uniti.

Al secondo posto, a 29 centesimi da Shiffrin, troviamo infatti Paula Moltzan (secondo podio in CdM, il primo in slalom), per una storica doppietta a stelle e strisce: a livello di slalom donne, non accadeva da quasi 52 anni, quando nel febbraio 1971 Marilyn e Barbara-Ann Cochran dominarono a Mont St. Anne.

Il podio lo completa Lena Duerr, anch'essa distante 8 decimi da Shiffrin dopo la prima manche e capace di una manche splendida, per piazzarsi a 5 centesimi dalla seconda piazza, a 34 dalla vincitrice per la prima top 3 stagionale della tedesca.

Le battute di giornata sono Petra Vlhova e Wendy Holdener, rispettivamente quarta e quinta, con un ritardo di 76 e 90 centesimi dalla grande rivale, perdendo parecchi punti in chiave coppa di specialità nella quale Shiffrin allunga di 55 punti rispetto all'elvetica. Nella generale, inutile sottolineare come il divario sia enorme tra la padrona della generale e tutte le altre, con Vlhova a -369 pt e Goggia a 405 lunghezze di distacco.

Sesto posto ex-aequo per Zrinka Ljutic, ormai una certezza nonostante debba ancora compiere 19 anni il prossimo gennaio, e Anna Swenn Larsson che, dalla seconda piazza post 1^ manche a 72 centesimi da Shiffrin, fatica davvero tanto nel momento decisivo e ottiene un risultato deludente per la svedese vincitrice a Killington.

Ottava Ana Bucik, nona Hanna Aronsson Elfman (nel giorno del ventesimo compleanno, la svedesina tra i pali stretti ha trovato già continuità), decima Dubovska con una bella rimonta davanti a Hector e Popovic, ma anche alle austriache che deludono visto che, erroraccio di Liensberger nella prima manche a parte, per Truppe arriva solo un 13° posto finale davanti a Gritsch, che a dispetto della connazionale può sorridere per il suo 14°.

Italia rimandata al doppio appuntamento di inizio 2023 a Zagabria (4-5 gennaio, incrociando le dita sul fronte meteo e innevamento), dopo una serata da 0 punti visto che nessuna delle cinque azzurre in gara si è qualificata, con Marta Rossetti prima esclusa col 31° crono.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SLALOM FEMMINILE – SEMMERING

 

Mikaela Shiffrin in 1'43”26

Paula Moltzan + 0”29

Lena Duerr + 0”34

4° Petra Vlhova + 0”76

5° Wendy Holdener + 0”90

6° Zrinka Ljutic + 1”01

6° Anna Swenn Larsson + 1”01

8° Ana Bucik + 1”55

9° Hanna Aronsson Elfman + 1”71

10° Martina Dubovska + 2”07

DNQ Marta Rossetti

DNQ Lucrezia Lorenzi

DNQ Lara Della Mea

DNQ Martina Peterlini

DNQ Anita Gulli

© RIPRODUZIONE RISERVATA
191
Consensi sui social