Questo sito contribuisce alla audience de

Nella notte di Semmering per un successo speciale: Shiffrin lontana, ma che bagarre per il podio

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Nella notte di Semmering per un successo speciale: Shiffrin lontana, ma che bagarre per il podio

Dalle ore 18.30 si decide il quinto slalom stagionale, senza azzurre al via della 2^ manche: la statunitense cerca la vittoria numero 80, da Swenn Larsson a Holdener (ma c'è anche Ljutic...) sono tutte in pochi decimi.

Una notte speciale per entrare sempre più nel mito, sfondando una barriera storica in termini di successi in una singola specialità, ovvero quota 50, e per arrivare a 80 totali come solo Ingemar Stenmark e Lindsey Vonn prima di lei.

Mikaela Shiffrin è la favoritissima per completare il trittico di Semmering, dopo i trionfi in gigante, visto quanto fatto dalla stella statunitense nella prima manche dello slalom sulla “Panorama”, conclusa con oltre 7 decimi di vantaggio rispetto a Swenn Larsson, 8 su Moltzan e Duerr e un secondo pieno rispetto alle due grandi rivali più attese, Vlhova e Holdener che dovranno rimontare dalla quinta e sesta posizione.

In settima, a 1”19 e con la possibilità concreta di lottare per il suo primo podio in CdM, la croata Zrinka Ljutic.

Seconda manche dello slalom femminile di Semmering che potrete seguire su NEVEITALIA, a partire dalle ore 18.30 con il servizio di live timing FIS.

 

CLICCA QUI PER IL LIVE TIMING

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO DELLA 1^ MANCHE

 

CLICCA QUI PER LA STARTLIST DELLA 2^ MANCHE

 

Non ci sarà nessuna azzurra al via della 2^ manche, con Marta Rossetti prima esclusa (31esima, a 9 centesimi dal pass) e nulla da fare pure per Lorenzi, Della Mea, Peterlini (al rientro) e Gulli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
23
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

I lavori sul Cervino per lo Speed Opening? La procura di Aosta indaga quattro persone

I lavori sul Cervino per lo Speed Opening? La procura di Aosta indaga quattro persone

Secondo quanto riportato dall'ANSA, la magistratura ha raccolto gli elementi per concludere l'inchiesta legata, in particolare, ad una via di collegamento tra il ghiacciaio del Plateau Rosà e la pista della Gran Becca, non prevista nei progetti di costruzione approvati. L'organizzazione conferma: In corso procedimenti ad Aosta, ma è stato fatto tutto nei termini della legalità.