Venerdì 24 Novembre, 3:14
Utenti online: 350
Sapori di Montagna
Maura Riva
Maura Riva
Food Blogger

10 cose da assaggiare in Valtellina

10 cose da assaggiare in Valtellina

Incastonata tra vette spettacolari, la Valtellina è una meta adatta a tutti gli amanti della montagna, in qualsiasi stagione: perfetta per gli amanti della neve, per i grandi camminatori, ma anche per chi vuole passeggiare in tranquillità, circondato da una natura incontaminata. Qualsiasi sia la stagione in cui passate in Valtellina, non potete evitare di mettere le gambe sotto al tavolo per scoprire i sapori della tradizione. Oggi vi consigliamo 10 cose da assaggiare in Valtellina, magari non tutte in una volta...

#1 I pizzoccheri, di certo il piatto più conosciuto (e più interpretato, qualche volta anche male) della tradizione valtellinese. Grano saraceno, burro, formaggio Valtellina Casera DOP, patate, verze, aglio e pepe: ingredienti semplici che, assemblati con maestria, regalano una festa per il palato. Il consiglio è di andare a Teglio, per assaggiare i pizzoccheri realizzati con la ricetta originale.

#2 Gli sciatt, particolari frittelle salate realizzate grazie ad una pastella preparata con grano saraceno e un goccino di grappa, ripiene di formaggio Casera giovane. Di solito vengono servite su un letto di insalata fresca. Perché si chiamano sciatt? Le frittelle, una volta cotte, prendono una strana forma, simile ai rospi, chiamati sciatt nel dialetto valtellinese.

#3 La Bresaola IGP della Valtellina, quella vera, quella buona (che anche in valle non è sempre semplice trovare), realizzata in provincia di Sondrio, con 5 tagli di carne, seguendo la ricetta tradizionale.

#4 Il Bitto Storico (che è diverso dal Bitto DOP) viene prodotto in alpeggio solo nei mesi estivi ed è realizzato con latte di vacca e di capra orobica, la specie autoctona della Valgerola. Potete assaggiarlo direttamente nella Cantina di Affinamento, dove stagionano le bellissime forme di Bitto Storico realizzato dai 12 produttori del consorzio.

#5 La polenta taragna. Poteva mancare la polenta in questo elenco? La polenta taragna valtellinese è fatta con farina mista, burro e formaggio Casera DOP stagionato. È perfetta come piatto unico o per accompagnare uno dei tanti secondi di carne che la tradizione.

#6 Un bicchiere di vino valtellinese, il consiglio è di sceglierne uno tra i migliori selezionati dal Touring Club per il 2016: Caven Camuna Sforzato di Valtellina Docg Messere 2009, Rivetti&Lauro Valtellina Superiore Docg Sassella Ui’ Vigna 298 2011, vini Dei Giop Sforzato di Valtellina Docg 2009.

#7 L'acqua calda della fonte in Val Masino. Ebbene sì, dopo un bicchiere di vino, ci vuole un po' d'acqua e quella calda che sgorga dalla montagna a 1200 metri di altezza, alle terme in Val Masino, è da provare.

#8 Le Frittelle del rifugio Tartaglione in Valmalenco. Esistono solo lì, sono frittelle dolci, soffici e gonfie, si sciolgono in bocca e sono la merenda più buona di tutta la Valle. Il rifugio è raggiungibile da Chiareggio, con una passeggiata tranquilla e breve, adatta anche ai bambini. Il consiglio è di arrivare preso, per non rischiare di sentirne solo il profumo.

#9 Il Taroz, un piatto unico a base di patate, formaggio d'alpeggio, burro e fagiolini (o verze, dipende dalla ricetta e dal periodo). Il nome del piatto deriva dal processo con cui viene realizzata la ricetta: gli ingredienti si mescolano tutti insieme fino a formare un composto unico, con il formaggio fuso e le patate morbide.

#10 Il Pane di segale, a forma di ciambella, morbido e saporito, perfetto per uno spuntino sul sentiero verso un rifugio, accompagnato con del formaggio stagionato o qualche fetta di slinzega o la confettura di mirtilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA