Questo sito contribuisce alla audience de

Roccaraso, 8 milioni di euro dalla Regione per l'innevamento programmato

16 mar 13
Info foto

Appennini

Appennini

Roccaraso, 8 milioni di euro dalla Regione per l'innevamento programmato

Il comprensorio sciistico dell’Alto Sangro avrà 8 milioni di euro dalla Regione dell’Abruzzo per l’ampliamento dei bacini idrici e per l’innevamento programmato. Proprio oggi la Giunta su delibera dell’assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, ha approvato oggi, martedì 22 aprile, lo strumento di attuazione diretta.

Proprio per la mancata erogazione delle risorse, i dipendenti delle società che gestiscono gli impianti avevano proclamato, per il 25 e 26 dicembre scorsi, due giorni di sciopero, ma la protesta era rientrata dopo le rassicurazioni circa la volontà di portare a conclusione l’iter.

Dopo tanto lavoro da parte di tutti, a partire dalla Comunità montana – afferma il presidente del consorzio SkiPass Alto Sangro, Bonaventura Margadonnasi è finalmente risolto un grande problema che va avanti da tempo. Senza tali opere ogni anno metà degli impianti gestiti dal consorzio rischia di restare chiusa. L’innevamento programmato è indispensabile per poter lavorare al meglio. Basti pensare alla stagione sciistica appena conclusa: le condizioni climatiche sono state sfavorevoli e il comprensorio non ha potuto contare su un adeguato sistema di innevamento programmato”.

Se i risultati sono stati comunque positivi – conclude Margadonnaè solo grazie all’abnegazione e all’impegno costante di gestori e dipendenti”.

Il documento approvato oggi dovrà essere pubblicato sul Burat. Il soggetto attuatore dell’intervento è la Comunità montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinquemiglia. I fondi in questione, come evidenziato anche dagli operatori in occasione della protesta di Natale, erano già stati assegnati da circa due anni, ma mancava l’approvazione e la conseguente erogazione. A causa di questa situazione, durante le festività natalizie, periodo top della stagione sciistica, gli operatori erano stati costretti a spostare e trasportare con i camion la neve sulle piste.

2
Consensi sui social