L'impianto di collegamento Trento-Monte Bondone sarà una cabinovia?

L'impianto di collegamento Trento-MonTe Bondone srà una cabinovia?
Info foto

Ufficio stampa PAT

TrentinoIL PROGETTO

L'impianto di collegamento Trento-Monte Bondone sarà una cabinovia?

Potrebbe essere una cabinovia ad ammorsamento automatico, con cabine a 10 posti, l'impianto di collegamento Trento-Monte Bondone. Impiegherà poco più di 17 minuti a percorrere il tragitto con una velocità di 6m/s.

Secondo quanto riportato da “L’Adige”, il progetto per la realizzazione del collegamento Trento-Monte Bondone prevede una cabinovia con cabine da 10 posti.
Ci saranno quattro tronchi. Sul quotidiano locale si legge che il primo tronco parte dal tetto della futura stazione delle corriere realizzata all’ex Sit e si sposta in destra Adige, nella zona dell’attuale motorizzazione civile; da lì un secondo tronco salirà verso Sardagna, fino alla nuova stazione che sarà realizzata all’ex hotel Panorama.

Il tratto fino a Sardagna durerà 5 minuti e 15 secondi e potranno essere trasportate 1800 persone all’ora e circa 630.000 all’anno.
La seconda parte del tragitto prevede due tratte, da Sardagna a Vaneze e poi fino a Vason. Qui la stima di trasporto  è di circa 900.000 persone all’anno.

Sempre secondo quanto riportato dal quotidiano “l’Adige”, anche qui si dovrebbe trattare di una cabinovia che impiegherebbe 7 minuti e 1 secondo per percorrere il tragitto Sardagna-Vaneze e altri 4 minuti e 45 secondi per l’ultima tratta Vaneze- Vason.

Il costo complessivo dell’opera è di 70 milioni. La tratta fino a Sardagna verrà realizzata con un finanziamento di 37,5 milioni di euro da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Per le due tratte da Sardagna fino a Vason, invece, si cercano investitori privati.

L’obiettivo del Comune è quello di vedere entrare in funzione il nuovo collegamento per il 2028.  

LEGGI ANCHE:

ROBERTO FAILONI: "DAL MINISTERO ARRIVANO 35 MILIONI PER LA FUNIVIA TRENTO-MONTE BONDONE"

PRESENTATO AL COMUNE LO STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA FUNIVIA TRENTO-MONTE BONDONE

FUNIVIA TRENTO-MONTE BONDONE, UGO ROSSI: "UN INVESTIMENTO NECESSARIO"

SI LAVORA SUL PROGETTO DELLA FUNIVIA DI COLLEGAMENTO TRENTO-MONTE BONDONE. L'INTERVISTA

© RIPRODUZIONE RISERVATA
58
Consensi sui social

Ultimi in Regioni

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Dopo Sestriere-Vialattea, il fondo inglese Icon acquisirà anche gli impianti di Bardonecchia?

Le voci di una trattativa tra il fondo d'investimento inglese e i vertici della società Colomion SpA, gestore del comprensorio di Bardonecchia, si rincorrono da mesi e si stanno facendo più insistenti nelle ultime settimane. Nel 2022, il fondo inglese ha rilevato il vicino comprensorio sciistico della Vialattea. L'acquisizione di Bardonecchia potrebbe sancire l'avvio di una fase di integrazione tra i due maggiori poli sciistici della montagna torinese, grandi protagonisti dei Giochi Olimpici di Torino 2006.