Questo sito contribuisce alla audience de

Sono della statunitense Erin Jackson i 500 metri all'Ice Ribbon

Sono della statunitense Erin Jackson i 500 metri all'Ice Ribbon
Info foto

Getty Images

Speed Skatingpechino 2022

Sono della statunitense Erin Jackson i 500 metri all'Ice Ribbon

Esordiente quattro anni fa, a pochi mesi dal passaggio dalle rotelle al ghiaccio, la trentenne statunitense interrompe la striscia orange al femminile di Pechino 2022.

Erin Jackson, qualificata per i Giochi grazie allo spot concessole dalla compagna di squadra Brittany Bowe, poi ripescata, è la vincitrice a sorpresa dei 500 metri femminili con il tempo di 37.04. La medaglia d'Argento, la seconda dopo i 1500 metri va alla giapponese Miho Takagi (37.12) mentre si deve accontentare del terzo posto con il tempo di 37.21 la campionessa del mondo in carica sulla distanza, la russa Angelina Golikova.

Resta giù dal podio l'Olanda che finora aveva fatto la voce grossa in campo femminile con Ireen Wust e Irene Schouten e tre Ori su tre gare disputate. Le Orange devono accontentarsi del quinto posto di Jutta Leerdam (37.34) preceduta anche dalla austriaca Herzog (37.28)

Nelle qualificazioni dell'Inseguimento a Squadre maschile, Davide Ghiotto, Andrea Giovannini, Michele Malfatti e Alessio Trentini fanno segnare il settimo tempo con 3.42.04 mentre accedono alle semifinali Norvegia, Stati Uniti, Russia e Olanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
27
Consensi sui social

Si parla ancora di Speed Skating

Speed Skating

Speedskating: Francesca Lollobrigida vince la Coppa del Mondo della Mass Start

Massimo Brignolo, Lunedì 14 Marzo 2022
Pechino 2022

Grande Lollobrigida mette le mani sul Bronzo della Mass Start

Massimo Brignolo, Sabato 19 Febbraio 2022
Pechino 2022

Speedskating: l'olandese Thomas Krol è Oro nei 1000 metri

Massimo Brignolo, Venerdì 18 Febbraio 2022

Ultimi in Sport invernali

Voci azzurre dall'Atomic Day. Goggia pronta: Dopo la sfida più difficile ora penso a migliorarmi

Voci azzurre dall'Atomic Day. Goggia pronta: Dopo la sfida più difficile ora penso a migliorarmi

La bergamasca stella polare, assieme a Shiffrin e Kilde, dell'incontro con i media nel quartier generale di Altenmarkt. Confermata la preferenza di saltare l'opening di Soelden: Focus su Zermatt/Cervinia. Nadia Delago: Sofia un riferimento, ma in generale mi alleno con una squadra fortissima. Ecco il primo Vinatzer... redster: Penso anche al gigante e a crescere sotto ogni aspetto in slalom, di conseguenza arriveranno i risultati.