Questo sito contribuisce alla audience de

Piano Battaglia, ancora ferma la seggiovia. Mancano 100.000 euro per l'impianto elettrico

seggiovia piano battaglia
Info foto

www.pianobattaglia.it

Appennini

Piano Battaglia, ancora ferma la seggiovia. Mancano 100.000 euro per l'impianto elettrico

Dopo 9 mesi dalla costruzione, la nuova seggiovia di Piano Battaglia, località sciistica della Sicilia sita sul massiccio delle Madonie, non potrà ancora essere inaugurata e quindi entrare in funzione a causa della mancanza dell'impianto elettrico.

Mancherebbero infatti 100.000 euro per realizzare un cavidotto, lungo 1400 metri, da collegare ad una cabina elettrica. Secondo quanto affermato dal rappresentante legale della Piano Battaglia srl, Gianni Fiore, lo scorso 25 agosto l’Enel ha già inviato al Genio Civile la richiesta di costruzione del cavo elettrico. Oltre alla seggiovia era stato realizzato uno skilift, anche questo ancora fermo.  

La stazione sciistica è stata chiusa per 8 anni e l’inaugurazione della seggiovia sarebbe già dovuta avvenire lo scorso marzo per permetterne già l’uso nel periodo estivo agli amanti del trekking e della mountain bike per raggiungere la cima della Mufara.

La seggiovia dovrebbe trasportare a quota 1850 metri 42 persone, per un totale di 720 persone all’ora.

Oltre al problema impianti, c’è anche il problema delle piste che sono rimaste abbandonate e senza manutenzione da parte della Città Metropolitana di Palermo che sembra esserne il gestore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Si parla ancora di Appennini

Prati di Tivo

Prati di Tivo, si rischia la chiusura degli impianti di risalita

Michela Caré, Mercoledì 22 Luglio
Doganaccia

Doganaccia, una seggiovia sostituirà lo skilift del campo scuola

Michela Caré, Giovedì 9 Luglio 2020
Roccaraso

Nuova cabinovia "Pallottieri" a Roccaraso

Michela Caré, Giovedì 25 Giugno 2020
Terminillo

Terminillo, pista da fondo "Cinque Confini" omologata dalla Fisi

Redazione Turismo, Domenica 20 Ottobre 2019
Appennini

Laceno, riaprono gli impianti. La Regione stanzia 12 milioni di euro

Michela Caré, Venerdì 18 Ottobre 2019