Questo sito contribuisce alla audience de

Atomic Redster X9RS Revoshock S

allroundtopLIVELLO 7

Atomic Redster X9RS Revoshock S

2023 2024 Versione 2025
sci atomic Redster X9RS Revoshock S

Cosa dice l'azienda

Atomic Redster X9RS Revoshock S porta la collaudata tecnologia World Cup e la racchiude in una piattaforma per gli sciatori che vogliono provare la velocità e la versatilità della sciancratura multiradiale di Atomic.
Il Redster X9RS Revoshock S è pronto per compiere svolte scattanti o imboccare ampie e bellissime curve. Con la tecnologia Revoshock S, il Redster X9RS Revoshock S offre una guida agile e prevedibile, rendendo il corduroy ghiacciato delle prime ore del mattino un piacere da sciare.
Il laminato TI a doppio strato migliora la resistenza complessiva e il flex torsionale, mentre la costruzione Ultrawall combina la presa di spigolo e il trasferimento di potenza di un full sidewall con la resistenza e la durata della finitura del cappuccio, la versione 2024/2025 proposto con la nuova piastra e attacco Icon.

Capacita: MOLTO ESPERTO (L. 6-7), LIVELLO 7

misure disponibili: 167,175,183

posizione di marcia: No

Raggio: 15,2m @ 175

Sidecut:114/66/99 @ 175

Peso:3241 g

Bindings:X 16 VAR

Tecnologie:

Ultrawall

A robust new sidewall featured in Atomic’s new Redster Revoshock ski series, Ultrawall consists of a base to top sheet sidewall that delivers controlled power transmission, increased edge grip and improved acceleration. Finished with a rounded Dura Cap, Ultrawall offers exceptional durability against scratches, dents and dings.

Revoshock

Redster Revoshock trasforma lo shock indesiderato in stabilità e accelerazione che rafforzano la fiducia

Titanium Powered

Uno strato di Titanal sopra e sotto il nucleo crea un supremo assorbimento degli urti, una forte stabilità di marcia e un'elevata flessibilità torsionale.

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza profilo
    SI al 94 %
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

Nella stagione 2024/25 Atomic propone il nuovo Redster X9RS Revoshock S, del quale conferma la struttura ma assegna una nuova piastra e attacco Icon.
Lo sci, proposto nella categoria racecarver GS, si conferma tra i più stabili della categoria, ambisce ad un pubblico elevato, non sotto un livello 6, ma sarà il livello 7 ad apprezzarne tutte le sfaccettature.

La struttura è solida, rigida, fa rimanere lo sci sempre attaccato al terreno anche se il fondo è irregolare o ghiacciato, nelle curve veloci e condotte non si scompone di un millimetro, una volta impostato.
E’ un prodotto “molto stabile e preciso nelle curve medie e ampie” racconta Davide Mazzarrisi, “stabile e facile in entrata curva” spiega l’ottimo Federico Vietti, “con una risposta elastica forte, ingresso curva pulito” chiosa Simona Ceretto, “grande stabilità ad alta velocità, precisione in conduzione, sci irrobustito dal titanal” chiude poi Matteo Garino.
La struttura però è fin troppo rigida per l’ampio pubblico (Alberto Magri), è troppo impegnativo per un uso a bassa velocità (Matteo Garino), non dà subito feeling immediato (Simona Ceretto), ha una spatola sorda nei primi metri della curva, che non permette un grande appoggio iniziale (Federico Casnati).
E’ uno sci a cui dare “del lei” sia per quanto riguarda la gestione sia per quanto attiene alla semplicità di esecuzione della curva. Bisogna stare sempre concentrati e “darci dentro” per sfruttarlo al meglio, mancando un po’ di risposta elastica nella seconda fase della curva (Federico Vietti e Nicole Rocca).
Da il massimo nelle curve ampie, quasi agonistiche, è precisissimo in conduzione e dà una stabilità elevatissima, che invoglia e quasi richiede di sciarlo sempre ad alte velocità.

Il nuovo Redster X9RS Revoshock S è centratissimo per il profilo descritto: sarà apprezzato da sciatori di ottimo livello, preparati fisicamente e che lo utilizzano a velocità medio-alte. Sotto il livello 6 sarà invece difficile apprezzarlo, a causa della rigidità della struttura e della poca autocinesi a fine curva.

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“stabilità...”

Federico Casnati

Federico Casnati Redazione Neveitalia

“sci molto stabile e...”

Davide Mazzarrisi

Davide Mazzarrisi Negoziante e Allenatore  II° Livello STF di sci d’erba

“li troviamo nella...”

Nicole Rocca

Nicole Rocca Allenatore di II° Livello Sci

“Reattività, una...”

Costanza Oleggini

Costanza Oleggini Allenatore di II° Livello Sci

“UNo sci con una...”

Simona Ceretto

Simona Ceretto Allenatore di II° Livello Sci

“uno sci molto stabile”

Christian Aldegheri

Christian Aldegheri Consumer, Ski tester NeveItalia

“uno sci con una grande...”

Matteo Garino

Matteo Garino Maestro di Sci e Allenatore di II Livello

“Stabilità,...”

Alberto Magri

Alberto Magri Maestro di Sci Alpino e Freerider

“Stabilità e...”

Federico Vietti

Federico Vietti Allenatore di II° Livello Sci

“Stabilità,...”

Jacopo Bonacorsi

Jacopo Bonacorsi Allenatore di II° Livello Sci

Tutti i tester
Federico Casnati Federico Casnati Redazione Neveitalia
Davide Mazzarrisi Davide Mazzarrisi Negoziante e Allenatore  II° Livello STF di sci d’erba
Nicole Rocca Nicole Rocca Allenatore di II° Livello Sci
Costanza Oleggini Costanza Oleggini Allenatore di II° Livello Sci
Simona Ceretto Simona Ceretto Allenatore di II° Livello Sci
Christian Aldegheri Christian Aldegheri Consumer, Ski tester NeveItalia
Matteo Garino Matteo Garino Maestro di Sci e Allenatore di II Livello
Alberto Magri Alberto Magri Maestro di Sci Alpino e Freerider
Federico Vietti Federico Vietti Allenatore di II° Livello Sci
Jacopo Bonacorsi Jacopo Bonacorsi Allenatore di II° Livello Sci