Questo sito contribuisce alla audience de

Atomic Redster G9 R

GiganteLIVELLO 6/7

Atomic Redster G9 R

2018 2019 Versione 2021
sci atomic Redster G9 R

Cosa dice l'azienda

Il Redster G9 R è la super auto sportiva della gamma AtomicRedster, dotata di tecnologia omologata da gara. Inoltre, quest'anno la grande notizia è che abbiamo aggiunto il servosterzo. Il segreto è la nuova piastra Servotecprestressata pretensionata e l'elastomero sulla superficie, in grado di supportare il comportamento in virata curva dello sci a qualsiasi velocità. In questo modo lo sci la virata è più agile nelle curve a bassa velocità e più stabile in quelle più veloci. Offre l'agilità e la stabilità necessarie per tenere saldi i piedi, sui percorsi di gara e sulla pista.

Capacita: ESPERTO, LIVELLO 6/7

Lunghezza: 177,183

posizione di marcia: No

Raggio: 18,4m @ 177

Sidecut:110/68/96 @ 177

Terreno:100% Pista

Bindings:X 16 var

Tecnologie:

Struttura: Full Sidewall
Anima: Ultra Power Woodcore
Antivibrante: Servotec
Lamine: Acciaio
Particolarità: Titaniun Powered

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza al profilo
    SI al 87 %
    3.87
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

La proposta della casa austriaca per le curve larghe centra nel segno e tiene fede alle promesse di un gigante “vecchia scuola”,  stabile e ben piantato a terra, senza esitazioni e che offre grande sicurezza nell’appoggio ma, di contro, anche abbastanza tosto da gestire a causa della pesantezza della struttura. 
E’ uno sci pensato per la velocità, ottiene il meglio nelle curve ampie in conduzione, dove sfoggia le sue doti migliori: “è molto stabile in velocità, offre sensazioni molto belle in conduzione” racconta l’istruttore Stefano Belingheri nella scheda, mentre Alex Favaro ne esalta le caratteristiche “da gigante: stabilità e precisione sono i suoi punti di forza”, scrive l’allenatore piemontese che nel test precisa come “in curva si deforma bene e ha un buon impulso per farti uscire”.
La percorrenza della curva è molto buona, dà molta si sicurezza come uno sci da GS dovrebbe offrire (Isabel Anghilante), ma difetta leggermente nell’ingresso curva a causa di poco impulso (Federico Casnati) e soprattutto nei raggi corti (Fabio Dallavedova). La chiusura di curva è derivata dalle sensazioni racing: lo sci non gira mai in salita e tende ad andare dritto.
E’ quindi un prodotto per uno sciatore che cerca sensazioni molto simili a uno sci race, che non si spaventa per la necessità di essere ben preparato fisicamente per sfruttarlo (Alex Favaro) o della pesantezza generale dell’attrezzo (Stefano Belingheri). 

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“piantato bene a terra...”

Fabio Dellavedova

Fabio Dellavedova Maestro di sci e Negoziante

“Stabile e maneggevole”

Giordano Magri

Giordano Magri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Uno sci con le...”

Alex Favaro

Alex Favaro Allenatore di III° livello

“StabileMolto veloce e...”

Federico Casnati

Federico Casnati Redazione Neveitalia

“Molto stabile in...”

Stefano Belingheri

Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Piantato a terra, da...”

Isabel Anghilante

Isabel Anghilante Allenatore di II° Livello Sci

Tutti i tester
Fabio Dellavedova Fabio Dellavedova Maestro di sci e Negoziante
Giordano Magri Giordano Magri Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Alex Favaro Alex Favaro Allenatore di III° livello
Federico Casnati Federico Casnati Redazione Neveitalia
Stefano Belingheri Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Isabel Anghilante Isabel Anghilante Allenatore di II° Livello Sci