Questo sito contribuisce alla audience de

Ski-Test Atomic 2014/2015. Conferme tra Race e All-Mountain

Atomic Belingheri
Test NeveItalia

Ski-Test Atomic 2014/2015. Conferme tra Race e All-Mountain

La gamma Atomic per il 2014/15 si conferma nella sua divisione netta tra racecarver con un’impronta molto race ed una gamma più abbordabile, perfettamente centrata sull’utenza media e medio-evoluta, con ottime sorprese anche in campo park e freeride.

Sulle nevi invernali di Pampeago il nostro Test Team ha avuto modo di provare per tre giorni la nuova gamma Atomic, dopo averla saggiata in anteprima in occasione di ISPO 2014, dove sono state introdotte alcune novità sulla struttura.

La gamma racecarver viene confermata nei tratti essenziali ma modificata nei particolari: è stato praticamente eliminato il rocker in punta, è stata adottata una nuova piastra con elastometri di diversa densità ed è stato studiato un sistema che permetta allo sciatore di essere il più centrale possibile.

L’impressione generale sugli Atomic Redster Doubledeck 3.0, sia GS che SL, è quella di sci tecnici e fortemente votati al mondo racing. Sono sci dedicati a sciatori già esperti, dotati di una struttura non indifferente e tendenzialmente rigida, che tende a restituire con molta forza il carico elastico. Sia il Redster Doubledeck 3.0 SL che GS risultano infatti degli sci pensati per rendere molto nel rispettivo campo di elezione, senza concedere molto alla polivalenza, sensazione amplificata nel modello da SL.

La gamma allmountain invece si dimostra radicalmente opposta: non emerge in nessuna tipologia di curva, non è particolarmente rapida nell’inversione, ma riesce a farsi apprezzare da quasi tutto il Test Team, prendendo voti medi delle singole schede più elevati dei fratelli maggiori.
Abbiamo infatti provato l’Atomic Nomad Temper con struttura ARC, che permette allo sci di flettersi liberamente grazie alla piastra innovatica e ancorata solo al centro. Questo aspetto rende lo sci particolarmente elastico e facile da gestire, che permetterà ad un pubblico ampissimo di sciatori di apprezzare l’attrezzo in tutte le situazioni che si possono prospettare.

Una finale considerazione va all’impegno che la casa di Altenmarkt ha profuso nella realizzazione degli sci per park e freeride: i nostri testatori specializzati Andrea Bergamasco e Sofia Marchesini sono infatti rimasti impressionati dalla tecnicità delle realizzazioni e dall’elevato profilo degli sci.

Gli sci testati

Atomic Infamous
L'Atomic Infamous è risultato, ai nostri testatori esperti di park, uno sci veramente ben impostato come struttura, tale da renderlo, tuttavia,...
Atomic Redster Doubledeck 3.0 SL
La proposta per le curve strette della casa di Antelmarkt risulta molto improntato verso lo slalom puro. Sci reattivo, cattivo e rigido, da preparare con molto filo e...
Atomic Redster Doubledeck 3.0 GS
La proposta racecarver da gigante di Atomic è stata innovata rispetto allo scorso anno: nuovo profilo, nuova struttura e nuova piastra integrata, il tutto per...
Atomic Automatic 117
Quando gli austriaci si mettono d’impegno riescono a realizzare prodotti d’eccellenza, anche se la vocazione innata della casa è quella racing e il...
Atomic Nomad Temper TI ARC
Novità dello scorso anno, Atomic stupisce tutti con il suo sci allmountain Nomad Temper Arc, dotato della nuova struttura “ARC”, sistema integrato di...
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social