Questo sito contribuisce alla audience de

Atomic: anticipazioni della gamma 2014/15

Sci e Attacchi

Atomic: anticipazioni della gamma 2014/15

È una stagione di conferme ma anche di innovazioni estreme in casa Atomic, per il 2014/15 la casa austriaca rinnova infatti i suoi bestsellers, con il motto: non è cambiato niente… anzi tutto! Pietro Zanetti, sales manager Atomic ce le illustra in anteprima.

Già dalle parole e dall'entusiaasmo di Pietro Zanetti, si capisce quanto il nuovo Hawx sia importante per le strategie Atomic.

L’obiettivo di questo scarpone è sempre stato quello fornire agli sciatori all-mountain una grande calzata e un sostegno solido: uno degli elementi chiave dell’Hawx è infatti la calzata, tipicamente medium fit, per venire incontro alle esigenze di tutti gli sciatori.
La grande novità della stagione 2014/15 si chiama Memory Fit, la tecnologia Atomic di modellatura a caldo. Con Memory Fit tutti e 3 gli elementi dello scarpone (scafo, gambetto e scarpetta) si adattano al piede in quanto ne memorizzano la forma, grazie al Memolink: uno speciale additivo che migliora la modellabilità e la deformazione della plastica. Grazie a Memolink, l’espansione può raggiungere i 6 mm nella zona avampiede e i 10 mm nella zona caviglia.

Anche dal fronte sci assistiamo ad una conferma evolutiva: il Doubledeck si evolve alla versione 3.0 e viene dotato del Ramp Tech. Quest’ultima soluzione è situata nella piastra: quando lo sciatore curva a velocità sostenuta questa tecnologia aumenta automaticamente e fino a 10° il sollevamento del tallone, spingendo così avanti la massa corporea e mantenendo pertanto lo sciatore centrale sugli sci.
Noi di Neveitalia abbiamo provato in anteprima il prodotto, prima che venisse presentato a ISPO a Monaco, e il funzionamento del sistema, soprattutto a velocità elevate, si percepisce in modo evidente. Basta sbagliare l’impostazione di una curva, e “scivolare” indietro con il peso, per sentirsi portati in avanti, con una spinta proveniente dal tallone.

Il Doubledeck 3.0 comprende anche un nuovo strato superiore a scorrimento libero, utile per assorbire meglio gli impatti e aumentare la stabilità. Abbiamo anche ammorbidito i connettori nella parte anteriore per rendere più rapido l’inizio curva, ma indurito quelli in coda per un’accelerazione ancora più veloce.

2
Consensi sui social