L'inclinazione dei piedi paragonata al lavoro delle matite su un foglio - Dry Skiing Tech

Tecnica#jamsession #dryskiing

L'inclinazione dei piedi paragonata al lavoro delle matite su un foglio - Dry Skiing Tech

In questa puntata di Jam Session, Valerio Malfatto tratta l'inclinazione dei piedi, e suggerisce una interessante metafora per imparare il movimento corretto.

L'inclinazione dei piedi e la stabilità laterale delle caviglie sono elementi molto importanti da curare quando si esegue una curva, perché permettono di inclinare lateralmente gli sci generando la traiettoria di curva in conduzione ed ottenendo la presa di spigolo.


La lezione tecnica inizia con la metafora di due matite a doppia punta che “trapassano” le caviglie da parte a parte; metafora molto particolare ed efficacissima, che ci permettere di comprendere come debba essere eseguito questo gesto tecnico nel modo migliore possibile.


Pensando di inclinare i piedi e le caviglie lateralmente in modo che i malleoli interni alla curva vadano verso il terreno come due punte di matite che vogliono scrivere sempre più intensamente fino quasi a lacerare il foglio si ottengono inclinazione e intensità nella presa di spigolo.


Alternando il movimento di inclinazione da una parte e dall’altra con l’idea di fare scrivere le matite una volta a destra e una volta a sinistra si impara il giusto lavoro di piedi e caviglie, che una volta trasferito sulla neve ci farà ottenere una buona e progressiva presa di spigolo oltre a consentire di gestire una maggiore o minore rotondità di curva.

#JAMSESSION #DRYSKIING
© RIPRODUZIONE RISERVATA
25
Consensi sui social