Questo sito contribuisce alla audience de

Francesca Lollobrigida parte bene a Salt Lake City: migliorato il record italiano nei 5000 metri

Francesca Lollobrigida parte bene a Salt Lake City: migliorato il record italiano nei 5000 metri
Info foto

Getty Images

Speed Skating – CdM a Salt Lake City

Francesca Lollobrigida parte bene a Salt Lake City: migliorato il record italiano nei 5000 metri

Il primo round di gare allo Utah Olympic Oval riserva subito grandi emozioni e tempi di rilievo, come facilmente pronosticabile alla vigilia della seconda tappa di Coppa del Mondo di pattinaggio su pista lunga. Già nella mattinata statunitense – ovvero nel pomeriggio italiano - il velocissimo anello che fu olimpico nel 2002 non ha deluso. E così dai 5mila metri di Francesca Lollobrigida è arrivato subito un record italiano, nella sessione di gare dedicate alla Division B.

Oltre alla prestazione importante della romana, ben tre degli altri quattro azzurri impegnati quest’oggi hanno migliorato i loro primati personali. Il tutto in attesa che i big dello speed skating internazionale scendano sul ghiaccio nella Division A. Li vedremo all’opera nella serata italiana su 5000 femminili, 500 – donne e uomini – e 1500 metri maschili in cui, nel secondo gruppo, si cimenterà anche l’azzurro Andrea Giovannini.

Dunque sono arrivate delle prestazioni cronometriche importanti per le due italiane impegnate nei 5000 metri validi per la Division B. In primis c’è da segnalare l’exploit da record per Francesca Lollobrigida, che percorre i 12 giri e mezzo di gara in 7’09’’37. La romana dell’Aeronautica Militare ottiene il suo miglior tempo sulla distanza in carriera, che significa anche nuovo primato nazionale. Francesca progredisce di quasi 5 secondi rispetto al suo best precedente – che resisteva come record italiano dal 29 novembre 2013 - grazie a una gara continua con tornate sempre tra i 33 e i 35 secondi. La 24enne si piazza in decima posizione, eguagliando il suo miglior piazzamento sui 5000 in Coppa e inoltre guadagna anche 5 punti nella classifica sulle lunghe distanze. La vittoria è andata all’eterna olandese Carien Kleibeuker, brava nel vincere con il gran tempo di 6’45’’04, con cui si migliora di oltre 10 secondi. La rediviva 37enne bronzo olimpico sui 5000 a Sochi 2014, vince la sua terza gara in Coppa del Mondo – tutte però in seconda divisione – dopo un digiuno di quasi 10 anni. La Kleibeuker ottiene la seconda prestazione all-time sulla distanza e strappa il record olandese dell’oggi 39enne Gretha Smit (precedente di 6’49’’22) con cui proprio sull’ovale di Salt Lake City conquistò l’argento olimpico nel 2002.

Francesca Bettrone, invece, vantava di un personal best di 7’31’’63 sulla distanza, che resisteva dal novembre 2012. La veneziana si migliora di poco sul ghiaccio dello Utah, concludendo in 7’29’’92. Crono che le vale la 22esima posizione complessiva.

Mirko Giacomo Nenzi e David Bosa erano gli italiani iscritti alla prima serie dei 500 metri di Division B. Domenica scorsa, a Calgary, il secondo aveva fissato il nuovo record italiano a 34’’80, strappando il primato proprio al compagno. Bosa, trentino classe 1992 delle Fiamme Oro non riesce a concedere il bis e chiude in 35 secondi netti. Tempo che gli vale la decima posizione complessiva. Fa meglio di lui, ma senza scalfire il suo primato nazionale, Nenzi. Quest’ultimo migliora il suo ranking cronometrico personale, abbassando di 4 centesimi il primato personale fino a 34’’85. Il 26enne veneziano era sceso soltanto altre due volte – entrambe nel 2013 – sotto la barriera dei 35 secondi. Sarà settimo nella classifica finale, miglior piazzamento stagionale in una stagione iniziata sottotono in Canada. La vittoria va al canadese Alexandre St-Jean, che sfreccia in 34’’59. Alle sue spalle si rivede il campione olimpico sulla distanza nel 2010, il sudcoreano Mo Tae-Bum (34’’70), che precede il cinese Mu Zhongsheng (34’’77).

Tra le 20 partecipanti alla gara sprint femminile, valida sempre per il secondo gruppo di merito, vi era la pattinatrice della Forestale Yvonne Daldossi. La 23enne di Lana (Bolzano) si migliora sulla distanza, correndo in 38’’62 - primato personale precedente era di 38’’69, toccato sullo stesso ovale di oggi, ma nel 2013 – e si piazza in settima posizione. Anche per l’atleta della Forestale arrivano i primi punti stagionali in World Cup, 4 per l’esattezza. L’azzurra finisce a 52 centesimi dalla vincitrice, la 16enne coreana Kim Min-Sun, prima in 38’’10 davanti all’olandese – specializzata nelle medie distanze – Marrit Leenstra (38’’20) e alla cinese, seconda un anno fa nella classifica generale dei 1000m, Li Qishi (38’’24).

Clicca qui per consultare i risultati ufficiali e il programma gare della tappa di Salt Lake City. Da questo link (http://livemanager.eurovision.edgesuite.net/isu/index.html) sarà possibile seguire la diretta streaming delle gare, in programma dalle ore 21 in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Coppa del mondo di speed skating - Salt Lake City, USA

Speed Skating – CdM a Salt Lake City

Super Fabio Francolini, secondo posto nella Mass Start. Bowe da record mondiale nei 1000

Lunedì 23 Novembre 2015
Speed Skating – CdM a Salt Lake City

Fulmine Kulizhnikov: è il primo uomo capace di scendere sotto i 34 secondi nei 500 metri

Sabato 21 Novembre 2015
Speed Skating – CdM a Salt Lake City

Francesca Lollobrigida parte bene a Salt Lake City: migliorato il record italiano nei 5000 metri

Venerdì 20 Novembre 2015