Questo sito contribuisce alla audience de

Giochi Olimpici giovanili: lo short track dice subito Corea. Gloria Ioriatti ottava nei 1000 metri

Giochi Olimpici giovanili: lo short track dice subito Corea. Gloria Ioriatti ottava nei 1000 metri
Info foto

Getty Images

Short Track – Giochi Olimpici Giovanili a Lillehammer

Giochi Olimpici giovanili: lo short track dice subito Corea. Gloria Ioriatti ottava nei 1000 metri

La Corea corre da padrona all’Olympic Cavern Hall della cittadina di Gjøvik, che ospita le gare di short track ai Giochi Olimpici invernali giovanili 2016 a Lillehammer. Nella domenica che ha segnato l’esordio per la disciplina corsa sul ghiaccio con le lame lunghe, trionfano nei 1000 metri Kim Jiyoo al femminile e Hwang Daeheon (in copertina) al maschile. Ottava l’azzurrina Ioriatti, unica italiana qualificatasi per i Giochi norvegesi nella disciplina su pista corta.

Brava l’azzurra Gloria Ioriatti, l’unica italiana dell’intera spedizione giovanile in Norvegia con il tecnico Silvano Bertoldi. L’azzurrina figlia d’arte – papà Ermanno è stato tre volte olimpico in pista lunga– si qualifica fino alla semifinale dei 1000 metri femminili. Dapprima era stata avanzata dai giudici al secondo turno dopo un contatto subìto dalla russa Angelina Tarasova e 9 giri o quasi corsi col piglio giusto. Nelle successive semifinali, la 15enne trentina ha potuto poco contro lo strapotere della tedesca Anna Seidel e dell’ungherese Petra Jaszapati, entrambe medagliate nell’ultima stagione di World Cup tra le Senior. L’azzurrina ha chiuso la sua prova al quinto posto in 1’39’’573. Nella successiva Finale B, Gloria si è piazzata al quarto posto dopo la cinese Zang Yize, l’olandese Gioya Lancee e la russa Elizaveta Kuznetsova.

Il titolo olimpico giovanile 2016 è andato poi alla sudcoreana Kim Jiyoo (1’34’’041 il suo tempo), brava a concretizzare una spettacolare rimonta sulla connazionale bronzo sulla distanza ai Mondiali Junior 2016, Lee Suyoun – distante 77 centesimi dalla Kim – e soprattutto sulla tedesca Anna Seidel (bronzo 1’34’’323), rimasta in testa fino a due giri dalla fine. La Kim Jiyoo, 16 anni, succede così alla vincitrice del 2012 Shim Suk-Hee, divenuta poi bronzo olimpico sulla stessa distanza alle Olimpiadi dei grandi del 2014 a Sochi.

Al maschile, in una gara senza italiani al via, la Corea del Sud ha di nuovo festeggiato con il metallo più prezioso grazie alla vittoria di Hwang Daeheon (1’28’’022), bravo nel superare all’ultima delle 9 tornate di gara il cinese, già bronzo mondiale Junior overall ai recenti Campionati di Sofia, Ma Wei (1’28’’082). La medaglie di bronzo è andata all’ungherese Liu Shaoang, terzo in 1’28’’187.

Clicca qui per consultare i risultati e il programma dello short track a Lillehammer 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Giochi Olimpici giovanili invernali 2016 - Lillehammer, Norvegia

Short Track - Giochi Olimpici giovanili a Lillehammer

Giochi Olimpici giovanili: anche i 500 metri nello short track sono tutti asiatici. Gloria Ioriatti nelle retrovie

Martedì 16 Febbraio 2016
Short Track – Giochi Olimpici Giovanili a Lillehammer

Giochi Olimpici giovanili: lo short track dice subito Corea. Gloria Ioriatti ottava nei 1000 metri

Domenica 14 Febbraio 2016