Domenica 16 Dicembre, 10:32
Utenti online: 3332

Felicetti: "Puntare su mobilità e accessibilità per rendere più vincenti i grandi eventi della neve in Val di Fiemme"

Felicetti: 'Puntare su mobilità e accessibilità per rendere più vincenti i grandi eventi della neve in Val di Fiemme'

In occasione della Fiemme Rollerski Cup 2018, conclusa con la scalata estiva all'Alpe del Cermis, Bruno Felicetti, presidente del comitato organizzatore del Tour de Ski e delle tappe di Coppa del mondo di salto e combinata di gennaio, intervistato da Dario Puppo, ha parlato di quelle che saranno le prossime sfide che tutta la valle dovrà prepararsi ad affrontare per valorizzare il territorio e grandi opportunità come un quarto Mondiale e magari anche l'Olimpiade.

“Per la prossima stagione invernale – spiega Felicetti - siamo riusciti a proporre per i primi due fine settimana di gennaio un calendario davvero di prestigio grazie al recupero di due gare di salto che mancavano in Italia e in Val di Fiemme dal 2013. Oltre al Tour de Ski e alla tripletta di gare tradizionale della combinata nordica”.

“L'estate è il prodotto che sta crescendo di più grazie agli investimenti che hanno fatto gli impianti di risalita, perché hanno capito che il turismo non è solo neve ma bisogna puntare ad un offerta a 360 gradi con particolare attenzione alle famiglia, agli appassionati di mountain bike. Sempre nel massimo rispetto dell'ambiente e con uno sviluppo sostenibile per allargare i confini e portare stranieri in tutte le stagioni”.

“Dobbiamo puntare su accessibilità e mobilità. Quando aprirà il tunnel di base del Brennero, che permetterà a migliaia e migliaia di turisti dal Centro Europa arriveranno in 3 ore a Bolzano e Trento. Non possiamo permetterci che impieghino più tempo ad arrivare qui in Val di Fiemme. Il tema di come si raggiungono le valli è centrale. E riguarda tutta la provincia. La vivibilità dei paesi passa da qui, attraverso una scelta intelligente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA