Questo sito contribuisce alla audience de

Mondiali jr di Narvik a rischio Coronavirus? "Due atleti tornano a casa, ma è tutto ok"

Mondiali jr di Narvik a rischio Coronavirus? 'Due atleti tornano a casa, ma è tutto ok'
Info foto

oesv.at

Sci Alpinomondiali junior

Mondiali jr di Narvik a rischio Coronavirus? "Due atleti tornano a casa, ma è tutto ok"

Comunicato dell'organizzazione a dir poco singolare: "Alcuni ragazzi sono stati in Tirolo, considerata regione a rischio, ma qui non ci sono casi".

Una situazione sempre più ingarbugliata a livello internazionale, ma che spesso non vede gli organizzatori adottare le misure che possano aiutare a gestire al meglio il tutto.

Come nel caso dei campionati del mondo junior di sci alpino a Narvik, che continuano regolarmente e vedranno andare in scena mercoledì il gigante femminile, dopo la cancellazione odierna per maltempo della combinata alpina maschile.

Quest'oggi, il comitato organizzatore ha emesso un comunicato quantomeno singolare e discutibile: “Due atleti hanno lasciato Narvik, la ragione è che entrambi sono stati in Tirolo, una regione recentemente inserita nella lista delle aree a rischio per il Coronavirus – si legge nella nota – Gli atleti sono stati in contatto con l'ufficiale medico del Mondiale, il dott. Sverre Hako Evju, sono perfettamente in salute, ma sono stati richiesti 14 giorni di quarantena come per tutti coloro che sono stati in Tirolo. Questo è il motivo per cui entrambi hanno scelto di lasciare Narvik”.

Come aveva già comunicato la FISI, alcuni azzurri non sarebbero partiti per Narvik per le gare tecniche dei prossimi giorni (Alex Vinatzer era già in viaggio invece nei giorni scorsi), ma viene aggiunto che anche atleti polacchi non prenderanno parte a queste prove. “In entrambi i casi, parliamo di atleti che sono stati nelle aree a rischio”, recita il comunicato, confermando che il Mondiale andrà avanti regolarmente, non essendo stati diagnosticati casi di Coronavirus nell'area di Narvik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
67
Consensi sui social