Questo sito contribuisce alla audience de

Scatta alle 18.15 la seconda prova per gli uomini jet a Beaver Creek: le condizioni di Jocher dopo la caduta

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Scatta alle 18.15 la seconda prova per gli uomini jet a Beaver Creek: le condizioni di Jocher dopo la caduta

Ultimo training sulla Birds of Prey, a 24 ore dalla prima discesa di venerdì: Paris parte con il n° 10, sono undici gli azzurri iscritti. Il tedesco out per qualche settimana, dalla Svizzera arrivano gli ultimi aggiornamenti su Mauro Caviezel.

Alle 18.15 italiane scatta la seconda e ultima prova verso le due discese che Beaver ospiterà domani e sabato (con il super-g a completare il programma domenica), per una Coppa del Mondo maschile che entra nel vivo con un trittico di velocità da brividi sulla “Birds of Prey”.

Condizioni ottimali anche oggi, per un training che aprirà colui che ieri ha firmato il miglior tempo, l'austriaco Otmar Striedinger, e che vedrà dal numero 8 di Marco Odermatt in poi tutti i grandi, con Mayer (9) a precedere Dominik Paris (pettorale 10), “tranquillo” nella prima prova col 20° crono, sino a Kilde col 12, ricordando che il norvegese soffre di una forma influenzale e dovrà pensare a recuperare al meglio per le gare, e il duo Kriechmayr-Feuz con i numeri 14 e 15, mentre l'Italia proporrà nel secondo sotto gruppo anche Innerhofer (2° tempo nel test di mercoledì) con il n° 17 e Marsaglia con il 18, prima di Casse con il 23.

Nel frattempo, non sono arrivate buone notizie da casa Germania in merito alle condizioni di Simon Jocher, caduto ieri nel primo training. Il 26enne bavarese, infatti, dovrà rimanere fuori almeno per qualche settimana, sperando di rientrare per le prime gare del 2023 (o in caso di “miracolo” a fine mese in quel di Bormio): visitato alla celebre clinica Steadman di Vail, allo sfortunato velocista tedesco è stata diagnosticata una commozione cerebrale e una contusione polmonare e costale. Nei prossimi giorni il rientro in Germania e ulteriori accertamenti per stabilire con certezza i tempo di recupero, per un atleta importante e in crescita, già 14° e 17° nelle due gare di Lake Louise.

Aggiornamento pomeridiano anche quello arrivato dalla Svizzera riguardo le condizioni di Mauro Caviezel: lo specialista grigionese, a terra nel super-g di domenica scorsa a Lake Louise, ha ricevuto altre visite mediche al rientro in patria, con la conferma della commozione cerebrale subita e la necessità di ulteriori controlli neurologici da effettuare la prossima settimana.

Non vengono indicati tempi di rientro, considerata anche la delicatezza del percorso di recupero che l'esperto velocista elvetico ha avuto dopo l'infortunio di inizio 2021, ma è stato tirato un sospiro di sollievo in quanto il resto del corpo non ha subito lesioni, a parte contusioni e botte varie (in particolare al viso) in seguito all'impatto a terra avvenuto a 120 km/h.

Seconda prova della discesa maschile di Beaver Creek che potrete seguire su NEVEITALIA, a partire dalle ore 18.15 con il servizio di live timing FIS.

 

CLICCA QUI PER IL LIVE TIMING

 

CLICCA QUI PER LA STARTLIST COMPLETA

 

Si giocheranno un biglietto per le discese altri sette azzurri, con la selezione interna decisiva che avverrà quest'oggi. Dopo i trenta, vedremo al cancelletto Guglielmo Bosca (n° 37), Nicolò Molteni (38), Florian Schieder (60), Emanuele Buzzi (63), Pietro Zazzi (67), Giovanni Franzoni (69), che ricordiamo ha il posto fisso garantito coi risultati di Coppa Europa, e Matteo Franzoso che partirà per 74esimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
43
Consensi sui social

Discesa Maschile Replaces: Beaver Creek Val Gardena / Groeden (ITA)

2° Pos.ODERMATT Marco

SUI

3° Pos.MAYER Matthias

AUT

Discesa Maschile Beaver Creek (USA)

Ultimi in scialpino

Azzurre pronte per l'assalto alle medaglie. Brignone: Concorrenza tosta. Goggia farà solo il super-g

Azzurre pronte per l'assalto alle medaglie. Brignone: Concorrenza tosta. Goggia farà solo il super-g

Lunedì la combinata che aprirà i campionati del mondo, ecco le parole del quartetto della nazionale. Bassino ci crede: Sono qui a giocarmela anche senza allenamento di slalom. Curtoni (quarta due anni fa a Cortina): Pista bellissima e tracciato interessante.