Questo sito contribuisce alla audience de

Matthias Mayer, è un capolavoro in combinata: l'austriaco trionfa, Tonetti schiuma rabbia

dd fkto mmayer???
Info foto

2020 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Matthias Mayer, è un capolavoro in combinata: l'austriaco trionfa, Tonetti schiuma rabbia

A Wengen il successo a sorpresa del carinziano, che brucia Pinturault per 7 centesimi. Sul podio anche Muffat-Jeandet. Riccardo, splendido in discesa, sbaglia in slalom ed è quinto. Paris lontano.

Un autentico capolavoro, per firmare il 4° tempo di manche in slalom (certo, col pettorale n° 1, ma la pista ha tenuto eccome per parecchi numeri) e prendersi la prima vittoria della carriera in combinata alpina.

E' Matthias Mayer ad aprire il week-end di Wengen firmando la sorpresona nella prima delle tre gare nel tempio svizzero, con il carinziano che domina nella manche di discesa (oltre mezzo secondo su tutti) e si difende alla grandissima tra i pali stretti e su un tracciato storicamente molto ostico per i velocisti. Tanto che il bi-campione olimpico torna ad esaltare la sua categoria nella “nuova” combinata, la seconda con il format della mancata inversione dei 30, ma precede sciatori tecnici in serie.

A partire da Alexis Pinturault, vincitore a Bormio e ora nuovo leader della generale con 2 punti su Kristoffersen: il savoiardo patisce in discesa (19° a 1”68 da Mayer), ma in slalom si scatena per concludere a soli 7 centesimi da Mayer. Sul terzo gradino del podio c'è Victor Muffat-jeandet, che sembrava poter essere il favorito dopo la prova di velocità ma ha gestito molto nella manche decisiva, concludendo a 67 centesimi.

Ha un po' deluso in slalom Meillard, alla fine quarto a 1”02, ma c'è tanta rabbia soprattutto in casa Italia per Riccardo Tonetti: il bolzanino si era messo nella condizione di giocarsi il primo podio della carriera in Coppa del Mondo, 7° in discesa a 1”09 da Mayer e davanti praticamente a tutti gli slalomisti, ma un grave errore all'attacco del muro nella prova di slalom, senza poi riuscire a trovare mai il ritmo da specialista dei pali stretti qual è, l'ha portato a chiudere quinto a 1”24 dall'austriaco per un altro piazzamento ai piedi della top 3, dopo il quarto di Bormio.

Più lontano invece Dominik Paris, alla fine 12° a 2”03 dopo una discesa non eccezionale (4° tempo a 8 decimi) e uno slalom in difesa, anche se 22 punticini non sono male per tenere accesa la fiammella di giocarsi ancora le sue chances in ottica classifica generale di Coppa del Mondo.

La top ten si completa con lo sloveno Cater, che torna davanti chiudendo 6° a 1 decimo dallo stesso Tonetti, con la Norvegia di Jansrud e Kilde, quest'ultimo solo 8° e in difficoltà anche in discesa, mentre Hintermann (l'ultimo discesista puro vincitore in combinata, proprio 3 anni fa qui a Wengen) è nono davanti a Kriechmayr.

In casa Italia, arrivano due punticini per Alexander Prast, 29esimo, mentre Florian Schieder chiude 31° e Guglielmo Bosca 36°.


CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA


CLASSIFICA COMBINATA MASCHILE WENGEN


Matthias Mayer in 2'32”45

Alexis Pinturault + 0”07

Victor Muffat-jeandet + 0”67

4° Loic Meillard + 1”02

5° Riccardo Tonetti + 1”24

6° Martin Cater + 1”34

7° Kjetil Jansrud + 1”52

8° Aleksander Aamodt Kilde + 1”56

9° Niels Hintermann + 1”68

10° Vincent Kriechmayr + 1”87

11° Justin Murisier + 1”92

12° Dominik Paris + 2”03

13° Luca Aerni + 2”58

14° Bryce Bennett + 2”79

15° Gilles Roulin + 2”80

29° Alexander Prast + 5”59

31° Florian Schieder + 6”89

36° Guglielmo Bosca + 15”83

© RIPRODUZIONE RISERVATA
213
Consensi sui social