Martedì 21 Novembre, 14:57
Utenti online: 1317
Jacopo Barbieri
Jacopo Barbieri

foto di Getty Images

Lo Slalom di Madonna di Campiglio conclude il tour de force in Trentino-Alto Adige

Lo Slalom di Madonna di Campiglio conclude il tour de force dolomitico

Si conclude con lo Slalom di Madonna di Campiglio il tour de force in Trentino-Alto Adige che ha visto la Coppa del Mondo maschile disputare 5 gare in 5 discipline diverse in 7 giorni.

Madonna di Campiglio è una delle località sciistiche più importanti della provincia di Trento. Appartenente al comune di Pinzolo, organizza gare di sci alpino sin dagli anni 50, e a partire dal 1967 lo Slalom ivi disputato è valido per la Coppa del Mondo. Nonostante la grande tradizione, nei primi anni del 2000 la FIS manifestò l’intenzione di non organizzare più questa prova, tanto che fra il 2005 ed il 2012 non si è disputata. Nel 2014 è stato tuttavia reintegrato – per ora – definitivamente, diventando l’ultima gara maschile prima di Natale.

In tutto sono 33 gli Slalom tenutisi sul Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio e validi per la sfera di cristallo. La palma di plurivittorioso spetta al più grande interprete di sempre di questa disciplina, Ingemar Stenmark, che fra il 17 dicembre 1974 ed il 20 dicembre 1983 si è imposto per 5 volte. Alle sue spalle un altro fuoriclasse dei pali stretti, Alberto Tomba, vincitore per 3 volte (16 dicembre 1987, 11 dicembre 1988 e 19 dicembre 1995), mentre Finn christian Jagge è l’unico altro sciatore capace di ripetere un successo essendoci imposto il 17 dicembre 1991 ed il 13 dicembre 1999.

Per quanto riguarda i podiTomba raggiunge Stenmark: entrambi hanno chiuso per 7 volte fra i primi tre; curiosamente, oltre alle vittorie, hanno ottenuto soltanto secondi posti, 4 per l’emiliano, 2 per lo svedese. Alle loro spalle a quota 6 c’è Bojan Krizaj (1 vittoria, 2 secondi e 3 terzi posti).

Non solo Tomba, sono diverse le soddisfazioni ottenute dagli azzurri nello Slalom di Madonna di Campiglio. Hanno vinto infatti Gustav Thöni (10 gennaio 1971), il cugino Roland (17 marzo 1972), Piero Gros (17 dicembre 1972), Fausto Radici (19 dicembre 1976), Ivano Edalini (16 dicembre 1986) e Giorgio Rocca (12 dicembre 2005), podi anche per Paolo De Chiesa e Konrad Kurt Ladstätter. In tutto l’Italia vanta 9 vittorie10 secondi e 3 terzi posti in questa gara quando ha avuto valore di Coppa del Mondo.

Lo Slalom di Madonna di Campiglio si disputerà giovedì 22 dicembre. Prima manche fissata alle ore 17:45, seconda alle ore 20:45.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA