Questo sito contribuisce alla audience de

Lanciata la Stelvio: presentata la CdM a Bormio, anche quest'anno evento a "porte chiuse"

Foto di Redazione
Info foto

Bormio World Cup

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Lanciata la Stelvio: presentata la CdM a Bormio, anche quest'anno evento a "porte chiuse"

Il 28-29 dicembre la classica discesa, regno di Dominik Paris, seguita dal super-g sulla pista che ospiterà anche le Olimpiadi 2026. Le dichiarazioni di Flavio Roda, Antonio Rossi e gli ospiti presenti alla conferenza milanese.

Presentazione in grande stile per la due giorni di Coppa del Mondo di Bormio del 28 e del 29 dicembre.

Nella splendida cornice milanese del Belvedere di Palazzo Lombardia, sede della Regione, alla presenza fra gli altri del presidente della FISI Flavio Roda, del Sottosegretario regionale con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, Antonio Rossi, dell'assessore regionale agli enti locali, montagna e piccoli comuni Massimo Sertori, del Presidente della provincia di Sondrio Elio Moretti e del sindaco di Bormio, Silvia Cavazzi, si è tenuta infatti nel pomeriggio odierno la conferenza stampa di presentazione del classico appuntamento con il massimo circuito maschile in Valtellina, con la “Stelvio”, uno dei tracciati più amati dai discesisti e probabilmente il più difficile del circuito, che ospiterà prima una discesa, sognando l'ennesimo trionfo di Dominik Paris (6 volte vincitore in assoluto a Bormio, di cui 5 in discesa) sulla sua pista preferita, poi un super-g.

In attesa delle prime nevicate consistenti della stagione e delle basse temperature, necessarie per produrre la neve artificiale da posizionare lungo il tracciato, i volontari, grazie ad una grande organizzazione, hanno terminato il posizionamento delle reti di protezione su tutto il percorso. A lavorare sul tracciato della Stelvio ci saranno quest'anno 100 allievi del corso Maestri di Sci oltre al solito mini esercito di volontari, circa 150 uomini e donne provenienti dagli sci club e dalle associazioni locali, per un totale quindi di 250 persone dedicate alla cura della pista e del tracciato che, lo ricordiamo, ospiterà anche le gare maschili delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026.

La brutta notizia? L'annuncio da parte dell'organizzazione che, anche quest'anno, non ci sarà l'apertura delle tribune dello ski stadium e quindi la kermesse sarà di nuovo a porte chiuse come nel 2020.

 

LE DICHIARAZIONI

 

Le varie discipline sportive invernali hanno un legame diretto col territorio – ha commentato il numero 1 della FISI, Flavio Roda - Inoltre eventi come questi di altissimo livello consentono di veicolare al meglio l'immagine nel mondo. E negli ultimi anni è stato un evento visto anche in Paesi quali India e Cina, prima assenti, che potrebbero essere dei nuovi mercati da esplorare. La Stelvio è una pista molto tecnica, difficile che piace tantissimo agli atleti proprio per questo; qui si assegneranno i titoli maschili delle Olimpiadi 2026 e questo dà ampie garanzie a livello tecnico”.

Negli ultimi 4 anni, grazie anche a FISI la gara di Coppa del Mondo di Bormio è cresciuta tantissimo – ha commentato Antonio Rossi - La collaborazione tra i diversi enti, provincia, comune di Bormio e FISI, ha fatto indubbiamente bene all'evento. L'obiettivo è quello di crescere ancora nei prossimi anni. Questo è un evento importante, arrivato a livelli altissimi, In ottica Olimpiadi 2026 ci sono in cantiere tanti eventi”.

Per Massimo Sertori, “questa è un'edizione speciale della due giorni di Coppa del Mondo di Bormio, in primis perché l'anno scorso abbiamo avuto un periodo assai difficile e la stagione invernale è saltata. Questa conferenza stampa è un po' il simbolo della ripresa del turismo della montagna. La CdM vuol dire ripartenza. La provincia di Sondrio reciterà un ruolo importantissimo nelle Olimpiadi 2026, abbiamo davanti una bella sfida che vinceremo sicuramente”.

La due giorni di Coppa del Mondo di Bormio è per noi l'evento clou – ha aggiunto Elio Moretti - Una kermesse che permette come nessun altra di veicolare l'immagine della provincia di Sondrio e delle sue eccellenze. Le istituzioni fanno sempre quadrato affinché la tappa di Bormio della Coppa del Mondo di sci alpino sia un successo”.

Infine il commento di Silvia Cavazzi, sindaco della località valtellinese: “Per Bormio è un orgoglio poter ospitare una gara di Coppa del Mondo. E per noi è ormai una tradizione visto che sono ormai 40 anni che si disputa questo evento e la due giorni del circuito permette di valorizzare al meglio il nostro territorio ed è capace di coinvolgere i tanti operatori della zona”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
74
Consensi sui social

SCARPONI, SCELTI DAI LETTORI

Prezzi Scarpa scarponi da telemark tx pro uomo

GLOOKE

SCARPA - scarponi da telemark tx pro uomo

494.00 €

Scarponi da telemark ad alte prestazioni per attacchi a pin, perfetti sia per la salita che per la discesa.