Questo sito contribuisce alla audience de

La Svizzera corre forte anche senza Feuz. Odermatt e Hintermann, podio in coppia dietro a Paris

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

La Svizzera corre forte anche senza Feuz. Odermatt e Hintermann, podio in coppia dietro a Paris

L'intervista del nostro Alessandro Bergomi, nel parterre di Bormio, ai due protagonisti rossocrociati della discesa sulla Stelvio. "Odi" sempre più in fuga nella generale: "Il super-g sarà un'altra storia, ripartiamo da zero senza fare conti".

Una Svizzera priva di Beat Feuz, per la prima volta in quasi 5 anni senza punti pesanti dopo la clamorosa scivolata in ingresso della Carcentina, trova dai suoi giovani le risorse e la qualità per un doppio podio sulla Stelvio, nella discesa di Bormio che ha incoronato nuovamente Dominik Paris.

Giovani già... maturi, visto che stiamo parlando di Marco Odermatt e Niels Hintermann. Incredibile la gara del 24enne nidvaldese, che si porta a casa altri 80 pesantissimi punti nella corsa verso la coppa generale, grazie al primo podio nella disciplina regina, battuto per 24 centesimi solo dall'autentico Re della Stelvio. Per il resto, “Odi” ha fatto il vuoto su tutti i grandi della specialità, a dimostrazione di un talento fuori dal comune sulla pista più difficile al mondo. “Ho avuto un grande feeling oggi – ha spiegato al parterre al nostro Alessandro Bergomi, inviato in Valtellina – Dopo la prova di ieri, sono riuscito ad attaccare e, pur avendo un grande vantaggio all'arrivo, sapevo che dopo di me ci sarebbe stato Domme, che è un autentico fuoriclasse.

La Coppa del Mondo? Lavoro duro senza fare troppi calcoli, questa gara mi dà confidenza anche per i super-g, ma domani sarà un nuovo giorno e una nuova gara, cambieranno tante cose”.

Niels Hintermann ha colto il secondo podio consecutivo dopo la Val Gardena (sempre al 3° posto), ed è terzo nella coppa di specialità dietro a Paris e Mayer. “E' davvero cool salire sul podio qui, una pista ghiacciatissima, con tante sconnessioni, dura da spingere tenendo al tempo stesso le linee giuste. Sono contento della mia gara, concludere dietro a Paris e Odermatt è fantastico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
106
Consensi sui social