Questo sito contribuisce alla audience de

L'Austria si rianima nel super-g di Lake Louise: Mayer mostruoso, Paris si prende un altro podio

L'Austria si rianima nel super-g di Lake Louise: Mayer  mostruoso, Paris si prende un altro podio
Sci Alpinocoppa del mondo maschile

L'Austria si rianima nel super-g di Lake Louise: Mayer mostruoso, Paris si prende un altro podio

Il bi campione olimpico fa la differenza su tutti, ma "Domme" è splendido secondo come in discesa. Casse, un quinto posto da favola!

Semplicemente mostruoso.

Non si può che applaudire Matthias Mayer e il capolavoro compiuto dal 29enne austriaco, bi campione olimpico in velocità, capace di andare a prendersi la sua sesta vittoria in Coppa del Mondo con il trionfo nel primo super-g della stagione.

A Lake Louise, l'alfiere del Wunderteam regala la prima gioia stagionale all'Austria (sinora a secco di podi tra gli uomini), costringendo Dominik Paris ad un altro secondo posto dopo quello in discesa, ma che bravo “Domme” ad inserirsi lì, a 4 decimi da Mayer che, sceso col pettorale 13 rispetto al 7 dell'azzurro, non ha sbagliato proprio nulla, interpretando con i giusti rischi il tracciato della Men's Olympic. Un risultato, tra l'altro, che porta il carinziano in vetta alla generale di Coppa del Mondo a quota 161 punti, con appena una lunghezza di margine sull'altoatesino...

Il terzo posto è ancora assegnato ex aequo come in discesa, spartito tra Mauro Caviezel e Vincent Kriechmayr, distanti 49 centesimi da Mayer e a soli 9 dall'azzurro, seguiti da un grande Mattia Casse, a 11 centesimi dal primo podio della carriera e quinto a 6 decimi.

A completare la top ten, troviamo Aleksander Aamodt Kilde 6°, non senza rimpianti per il norvegese pasticcione nel tratto centrale, quello decisivo, e Marco Odermatt, 7° e al miglior risultato della carriera in super-g; chiude solo ottavo Kjetil Jansrud, seguito da Theaux e dal vincitore della discesa, Thomas Dressen.

In 13esima piazza, ecco un'altra bella notizia in casa Italia, con Lele Buzzi che si prende altri bei punti dopo il 19° posto della discesa; col numero 41, il sappadino fa meglio di Beat Feuz, solo 15°, dello stesso Carlo Janka (18° col 45) e del giovane canadese Brodie Seger, 16esimo col 57. Due punticini, infine, per un Peter Fill ancora in sofferenza, ma che ha limitato il distacco in un paio di secondi, chiudendo 29esimo.


CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA


CLASSIFICA SUPER-G MASCHILE LAKE LOUISE


Matthias Mayer in 1'31”40

Dominik Paris + 0”40

Vincent Kriechmayr + 0”49

Mauro Caviezel + 0”49

5° Mattia Casse + 0”60

6° Aleksander Aamodt Kilde + 0”76

7° Marco Odermatt + 0”85

8° Kjetil Jansrud + 0”93

9° Adrien Theaux + 1”02

10° Thomas Dressen + 1”10

11° Max Franz + 1”28

12° Travis Ganong + 1”37

13° Emanuele Buzzi + 1”38

13° Christian Walder + 1”38

15° Beat Feuz + 1”42

29° Peter Fill + 2”05

© RIPRODUZIONE RISERVATA
402
Consensi sui social