Questo sito contribuisce alla audience de

In una giornata da sogno, Paris sfiora il colpaccio a Lake Louise: Dressen lo beffa per 2 soli centesimi!

E' un azzurro da impazzire! Arriva anche il trionfo di Dominik Paris a Lake Louise,  una giornata da sogno
Sci Alpinocoppa del mondo maschile

In una giornata da sogno, Paris sfiora il colpaccio a Lake Louise: Dressen lo beffa per 2 soli centesimi!

La prima discesa libera della stagione vede l'altoatesino abbattere l'armata svizzera con Feuz e Janka, ma il tedesco (al rientro dopo un anno) è straordinario nel finale.

Una giornata da impazzire, una delle più belle nella storia dello sci azzurro.

Dopo i successi in Coppa Europa con Sala e Zenere (seconda), e la clamorosa doppietta Bassino-Brignone nel gigante femminile di Killington (se vogliamo, aggiungiamoci anche la staffetta del biathlon vittoriosa all'esordio), è Dominik Paris a prendersi tutta la scena nella serata italiana che stava diventando epica, prima dell'arrivo di Thomas Dressen...

Il carabiniere della Val d'Ultimo abbatte letteralmente l'armata svizzera nella discesa libera di Lake Louise che ha aperto la stagione della velocità, bruciando la coppia formata da Feuz e Janka, ex aequo a 24 centesimi da “Domme”, ma col numero 13 ecco il fenomenale tedesco, vincitore a Kitzbuehel 2018 e al rientro dopo un anno intero di stop dopo il crac di Beaver Creek, che brucia l'altoatesino per due soli centesimi, recuperandogli i due decimi decisivi nel tratto finale della Men's Olympic.

E pensare che Paris vinse, sei anni fa a Lake Louise, per 3 centesimi su Klaus Kroell...

Con Feuz e Janka che salgono così sul podio a... quattro, la top ten si completa con Matthias Mayer, buon quinto a 42 centesimi (16 dal podio), Mauro Caviezel sesto, un Vincent Kriechmayr un po' deludente col 7° tempo, mentre Kjetil Jansrud perde tantissimo nel tratto finale, giocandosi lì le chances di podio (ma il norvegese fa paura in ottica super-g domenicale...).

E poi ecco Adrien Theaux e la coppia di americani formata da Nyman e Ganong, appaiati in decima piazza, mentre l'atteso Marco Odermatt chiude “solo” 17esimo (ma per lui è un gran bel risultato in discesa...) dopo il 4° tempo nell'ultima prova.

In casa azzurra si può sorridere anche per il piazzamento di Lele Buzzi, anch'egli al rientro dopo 10 mesi e 19°, con Peter Fill che invece non riesce ad andare a punti (34°), mentre Mattia Casse ha sbagliato completamente linea a metà gara, uscendo di scena, e Federico Simoni alla sua seconda discesa in Coppa del Mondo ha concluso 55°.


CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA


CLASSIFICA DISCESA LIBERA MASCHILE – LAKE LOUISE


Thomas Dressen in 1'46”81

Dominik Paris + 0”02

Beat Feuz + 0”26

3° Mauro Caviezel + 0”26

5° Matthias Mayer + 0”42

6° Mauro Caviezel + 0”47

7° Vincent Kriechmayr + 0”66

8° Kjetil Jansrud + 0”80

9° Adrien Theaux + 1”12

10° Steven Nyman + 1”31

10° Travis Ganong + 1”31

12° Aleksander Aamodt Kilde + 1”36

13° Johan Clarey + 1”37

14° Josef Ferstl + 1”43

15° Romed Baumann + 1”46

19° Emanuele Buzzi + 1”63

34° Peter Fill + 2”04

55° Federico Simoni + 3”18

DNF Mattia Casse

© RIPRODUZIONE RISERVATA
993
Consensi sui social