Questo sito contribuisce alla audience de

Come un anno fa: neve e nebbia a Lake Louise, salta nuovamente la prima discesa stagionale

Lieve nevicata a Lake Louise, ma la prima discesa di coppa è confermata (per ora): alle 20.30 si parte!
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Come un anno fa: neve e nebbia a Lake Louise, salta nuovamente la prima discesa stagionale

Niente da fare per il grande appuntamento degli uomini jet sulla "Men's Olympic": gara cancellata, si riproverà sabato con sacrificio del super-g.

Esattamente come un anno fa, salta l'opening di velocità per gli uomini a Lake Louise ed è una beffa ancora più grande, se pensiamo che già le prime due discese di questa stagione erano state cancellate, con ampio anticipo in quel caso, per la situazione neve a Zermatt-Cervinia.

Tra Svizzera e Italia ne mancava, in Canada ne è arrivata troppa nelle ultime ore e, 65 minuti prima dello start programmato alle ore 12.30 locali (le 20.30 italiane), la giuria di gara ha deciso di rimandare gli atleti in hotel, visto che anche in termini di visibilità la situazione era abbastanza critica.

Ieri il vento nella parte alta aveva consigliato per l'abbassamento della partenza nella seconda e ultima prova, oggi non c'è stato nulla da fare per altri motivi e, a quanto pare, si dovrebbe procedere per un nuovo tentativo domani (sempre alle ore 20.30), sostituendo la discesa con il primo dei due super-g già in programma nella località dell'Alberta.

Se poi una delle tre gare già saltate a Lake Louise verrà eventualmente recuperata a Beaver Creek, come si era tentato di fare lo scorso anno (senza riuscirci) trasformando in un poker di appuntamenti il trittico sulla “Birds of Prey”, lo capiremo nelle prossime ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
67
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Mayer e il primo incontro post ritiro, non è escluso il clamoroso ritorno: Dovessi sentire il fuoco dentro...

Mayer e il primo incontro post ritiro, non è escluso il clamoroso ritorno: Dovessi sentire il fuoco dentro...

Oggi nella sua Afritz, il tre volte campione olimpico ha parlato alla stampa, aprendo la porta al comeback, magari per i Mondiali di casa nel 2025 e le Olimpiadi di Milano Cortina: Avevo già pensato di lasciare dopo l'oro a Pechino e nel corso dell'estate.