Questo sito contribuisce alla audience de

Kilde accende il turbo e si prende la prima discesa a Lake Louise: Paris, che amarezza

Foto di Redazione
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Kilde accende il turbo e si prende la prima discesa a Lake Louise: Paris, che amarezza

Il norvegese brucia di 6 centesimi Hemetsberger, con Odermatt terzo e di nuovo vicinissimo al primo trionfo nella disciplina regina. Domme perde uno sci all'attacco del Fall-Away, è uno "zero" già pesante per il sogno coppa di specialità. Lontani gli altri azzurri, gran rientro da top ten per Dressen dopo quasi 1000 giorni.

Accende il turbo nella seconda parte della “Men's Olympic”, dopo aver commesso un errore che ha tenuto aperta la porta a tutti i rivali, e va a prendersi la prima vittoria in carriera a Lake Louise, un Aleksander Aamodt Kilde che inaugura la stagione della velocità con il suo marchio su una discesa che, rinviata di 24 ore rispetto al programma originale, è risultata ancora una volta tiratissima tra coloro che si sono giocati i tre gradini del podio.

Tra questi non c'è Dominik Paris, il cui esordio (non assoluto, quello era avvenuto a Soelden) è amarissimo, con il fuoriclasse azzurro che perde lo sci sinistro, ovvero l'esterno all'attacco del muro del Fall-Away, quando stava viaggiando per provare a rimanere vicino a Kilde (davanti a lui di 6 centesimi, anche se da lì in poi il norvegese è stato irresistibile).

Domme” finirà la sua corsa nelle reti, fortunatamente a bassa velocità e senza danni, almeno sul piano fisico visto che in termini di punti, lo zero odierno è già una mazzata per quel sogno chiamato sfera di cristallo di discesa.

E allora vince Kilde (14^ gemma in CdM, la metà in discesa), con appena 6 centesimi di margine rispetto a Daniel Hemetsberger, che porta l'Austria sul podio e sfiora il primo sigillo in coppa (per lui è la seconda top 3), così come accarezza nuovamente l'idea della vittoria numero 1 in discesa Marco Odermatt, che vola sino a metà pista con 4 decimi di margine su AAK, ma dal Fall-Away in poi cede pian piano sino a chiudere un decimo alle spalle dell'asso norge.

Ai piedi del podio troviamo Matthias Mayer e Beat Feuz, non perfetti in una discesa d'esordio che li vedeva naturalmente tra i grandi favoriti, mentre il carinziano e l'elvetico dovranno accontentarsi di un 4° (a 37 centesimi da Kilde) e un 5° posto (+ 0”63 per il quattro volte vincitore della coppa).

Gara con qualche sbavatura (ma oggi era tutt'altro che semplice con una visibilità del genere) pure quella di Johan Clarey, 6° con un ritardo di 88 centesimi, e Niels Hintermann (7°, + 0”95), mentre può sorridere eccome il migliore dei tedeschi, Thomas Dressen, splendido 8° nella prima gara di coppa dopo quasi 3 anni, visto che da Kvitfjell nel marzo 2020, il campione bavarese ha vissuto un autentico calvario legato ai problemi al ginocchio, con il solo intermezzo del disperato tentativo di partecipare al Mondiale di Cortina 2021.

Applausi per un grande interprete della discesa, che tra l'altro vinse a Lake Louise tre anni fa, capace di mettersi alle spalle pure Cochran-Siegle, il connazionale Baumann (10°) e un Kriechmayr che pasticcia in alto e porta a casa un 11° posto con qualche rimpianto.

Tra i grandi delusi James Crawford, che combina un disastro in alto e finisce a quasi 3 secondi e mezzo, abbondantemente fuori dalla zona punti, mentre l'Italjet raccoglie le briciole, con i soli Innerhofer (18° a 1”81) e Casse (20° a 1”99 dopo i primi due intermedi davvero di gran livello, ma col pettorale 30 la luce era già calata parecchio nel cuore della pista) in top 20, seppur sia arrivato qualche punticino pure per Nicolò Molteni (25°, seconda volta nei 30 in CdM) e Matteo Marsaglia, 28° davanti a Bosca, il debuttante (in discesa) Giovanni Franzoni, con alcuni parziali davvero buoni e alla fine appena fuori dai 40, il rientrante Schieder poco dietro al bresciano con un grave errore e Matteo Franzoso, anch'egli alla prima assoluta nella disciplina e uscito nel finale, fortunatamente a quanto pare senza particolari danni.

Domenica, sempre dalle ore 20.30 italiane, sarà tempo di super-g.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

DISCESA MASCHILE – LAKE LOUISE

 

Aleksander Aamodt Kilde in 1'47”98

2° Daniel Hemetsberger + 0”06

Marco Odermatt + 0”10

4° Matthias Mayer + 0”37

5° Beat Feuz + 0”63

6° Johan Clarey + 0”88

7° Niels Hintermann + 0”95

8° Thomas Dressen + 1”02

9° Ryan Cochran-Siegle + 1”12

10° Romed Baumann + 1”13

18° Christof Innerhofer + 1”81

20° Mattia Casse + 1”99

25° Nicolò Molteni + 2”33

28° Matteo Marsaglia + 2”44

35° Guglielmo Bosca + 2”82

41° Giovanni Franzoni + 3”16

42° Florian Schieder + 3”20

DNF Dominik Paris

DNF Matteo Franzoso

© RIPRODUZIONE RISERVATA
217
Consensi sui social

Discesa Maschile Replaces: 25.11.2022 Lake Louise (CAN)

Ultimi in scialpino

Azzurre pronte per l'assalto alle medaglie. Brignone: Concorrenza tosta. Goggia farà solo il super-g

Azzurre pronte per l'assalto alle medaglie. Brignone: Concorrenza tosta. Goggia farà solo il super-g

Lunedì la combinata che aprirà i campionati del mondo, ecco le parole del quartetto della nazionale. Bassino ci crede: Sono qui a giocarmela anche senza allenamento di slalom. Curtoni (quarta due anni fa a Cortina): Pista bellissima e tracciato interessante.