Questo sito contribuisce alla audience de

Presentata a Trento la tappa di Coppa del Mondo femminile in Val di Fassa: "Un percorso partito da lontano"

Foto di Redazione
Info foto

WWW.RAFFAELEMERLER.COM

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Presentata a Trento la tappa di Coppa del Mondo femminile in Val di Fassa: "Un percorso partito da lontano"

Dal 26 al 28 febbraio le tre gare su "La VolatA" di Passo San Pellegrino. Il lancio oggi nella sede del Gruppo Itas Mutua, alla presenza di Chiara Costazza e Cristian Deville.

La Coppa del Mondo femminile in Val di Fassa ha scelto la stessa sede che aveva portato fortuna nel gennaio 2019 per presentare alla stampa le gare di discesa (ben due) e super-g che si svolgeranno da venerdì 26 (mercoledì 24 e giovedì 25 le due prove) a domenica 28 febbraio sulla pista “La VolatA” nella ski area di Passo San Pellegrino.

Come era avvenuto per i Mondiali Junior, ad animare l'incontro con la stampa, con l'intento di illustrare storia e i dettagli di questo grande appuntamento, rincorso per oltre trent'anni, è stata la sala Edo Benedetti presso la sede del Gruppo Itas Mutua a Trento, uno dei partner più importanti dell'evento per il quale, a fare gli onori di casa, ci ha pensato il presidente Fabrizio Lorenz. Il presidente del Comitato Organizzatore Andrea Weiss, assieme all'assessore provinciale all'artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni, nonché al presidente di Fisi del Trentino, Tiziano Mellarini, che fa parte del board esecutivo della manifestazione, hanno ricordato all'unisono che in questo momento difficile per il settore turistico ed economico legato all'universo della montagna la Coppa del Mondo della Val di Fassa rappresenta più che mai un raggio di luce in grado di portare ottimismo e speranza e dimostrare il valore del mondo degli sport invernali. “In meno di due mesi – ha precisato Andrea Weiss – Siamo riusciti ad attivare una macchina organizzativa in grado di rispondere alle esigenze della Federazione Internazionale, nonché della produzione e diffusione televisiva.

Questo grazie all'esperienza maturata in vent'anni di organizzazione di gare di Coppa Europa, ma soprattutto grazie al know how maturato durante i Mondiali Junior”.

Quando diventai assessore provinciale, due anni fa - ha ricordato Roberto Failoni – raccolsi subito la richiesta della Val di Fassa di supportare la marcia di avvicinamento a questo importante traguardo, che era cominciata da tempo, un cammino di cui i Campionati del Mondo Junior furono una tappa decisiva. Oggi possiamo salutare l'arrivo di ben tre appuntamenti di Coppa del Mondo, non c'è che da esserne felici, perché questo può diventare uno dei nostri migliori spot per rilanciare un turismo invernale che sta attraversando un momento difficilissimo.

Poter ospitare le competizioni femminili, nelle quali i colori azzurri in questa stagione sono protagonisti, è un altro aspetto importante”.

Si tratta anche di una grande opportunità per gli atleti di casa nostra, che avranno l'occasione di fare grandi cose osservati da tutto il mondo - ha ricordato il presidente del Comitato Trentino della FISI, Tiziano Mellarini - I talenti trentini potranno trarre grande stimolo da questo appuntamento organizzato nella loro terra, prima fra tutte Laura Pirovano. Il tempo per organizzare questo evento è stata pochissimo, ma il Trentino è abituato a farsi trovare pronto quando i grandi eventi bussano alla sua porta e anche questa volta è stato così”.

A dare lustro alla presentazione ci hanno pensato i due campioni fassani e testimonial del territorio, Chiara Costazza, vincitrice in Coppa del Mondo a Lienz nel 2007, e Cristian Deville, che invece ottenne una strepitosa vittoria nello slalom di Kitzbuehel nel 2012, orgogliosi di questa assegnazione, così come il vice presidente vicario della Fisi, Angelo Dalpez, e la presidente del Coni trentino, Paola Mora.

A rappresentare lo strategico mondo delle istituzioni che forniscono un prezioso lavoro sul campo c'erano poi il colonnello Sergio Giovanni Lancerin, comandante della Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo e Marco Peru del Centro di Addestramento Alpino della Polizia di Stato di Moena. Come in tutti gli eventi è strategico il ruolo dei partner che sostengono questo evento di Coppa del Mondo, alcuni dei quali hanno presenziato al meeting come il presidente di Cassa Centrale Banca, Giorgio Fracalossi, ed ancora il presidente di Cavit, Lorenzo Libera.

Brand di assoluto livello come quelli di Trentino Marketing, Cassa Rurale Dolomiti, Gruppo Itas Mutua, Dolomiti Energia, Dolomiti Superski e il partner tecnico Energia Pura. Il programma gare prevede mercoledì 24 e giovedì 25 febbraio alle ore 11 le due prove cronometrate, quindi venerdì 26 febbraio alle 11.45 la prima discesa, sabato alle 11 la seconda. Chiusura domenica 28 febbraio, con start alle ore 11 del super-g. Si tratta di competizioni che arrivano dopo i Mondiali di Cortina e prima delle finali di Lenzerheide e potrebbero, con relativi calcoli aritmetici, avere il compito di decretare i vincitori delle coppe di specialità.

Oltre alla figura del segretario generale Cristoforo Debertol il nuovo gruppo di lavoro, oltre a tanti professionisti e volontari, si può avvalere della competenza tecnica di due direttori di gara come il gardenese Rainer Senoner e il moenese Cesare Pastore, nonché il coordinatore di pista Mattia Giongo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
125
Consensi sui social

Approfondimenti

Val di Fassa
Informazioni turistiche

Val di Fassa

Canazei, Campitello di Fassa, Alba di Canazei, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa, Passo Pordoi
Passo San Pellegrino
Informazioni turistiche

Passo San Pellegrino

Canazei, Campitello di Fassa, Alba di Canazei, Vigo di Fassa, Pozza di Fassa, Passo Pordoi, Passo San Pellegrino