Questo sito contribuisce alla audience de

"Erta", che spettacolo: il pubblico ci sarà per lo show del gigante a Kronplatz, il prossimo 25 gennaio

Foto di Redazione
Info foto

2018 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

"Erta", che spettacolo: il pubblico ci sarà per lo show del gigante a Kronplatz, il prossimo 25 gennaio

Confermata la presenza di 500 persone nella zona VIP e altre 1500 (con biglietti già tutti assegnati) nell'area attorno alla zona d'arrivo. Le parole di David Kastlunger.

Il Comitato Organizzatore dell'ormai tradizionale tappa di Coppa del Mondo femminile a Plan de Corones, guidato dal presidente Danny Kastlunger, nella riunione di ieri sera ha deciso ufficialmente di ammettere il pubblico all'attesissimo gigante di martedì 25 gennaio sulla splendida “Erta”.

Non ci è voluto molto per prendere questa decisione - esordisce Kastlunger - in quanto tutti noi vogliamo tornare a vivere una gara più normale possibile e garantendo il rispetto delle regole vigenti sarà possibile”.

Per la quinta edizione di questo appuntamento, nella zona VIP saranno ammessi 500 spettatori tra sponsors, autorità e ospiti d'onore. Per l'accesso alla gara è richiesto il Super Green Pass e l'ampia zona all'aperto ha l'accesso controllato, senza il permesso di somministrare cibi e bevande. Gli ulteriori 1.500 spettatori saranno ammessi nell'area a fianco della zona d'arrivo, che garantisce un'ampia superficie pro capite, in linea con le norme anti Covid-19.

I titoli che garantiscono l'accesso sono tuttavia già tutti assegnati, così da sconsigliare a chi non ne fosse provvisto, di recarsi a San Vigilio di Marebbe per la gara. Per chi scia a Plan de Corones resta invece possibile fermarsi a bordo pista per assistere alla gara, rispettando le regole di comportamento ed evitando gli assembramenti. Personale addetto alla sicurezza vigilerà in loco e farà rispettare le regole, se necessario. In ogni caso, gli organizzatori consigliano a tutti gli spettatori di fare un test anti Covid-19 il giorno prima della gara, per la massima sicurezza di tutti.

Il programma prevede l'inizio della prima manche alle ore 10.30, mentre la seconda prenderà il via alle ore 13.30. Oltre a premiare la vincitrice con la oramai classica corona della Principessa Dolasilla e tutte e tre le campionesse sul podio con una bella bottiglia magnum di Prosecco Ponte, uno dei supporters della prima ora dell'evento sportivo, il CO quest'anno propone una novità. Per l'atleta che si qualificherà per la seconda manche con il pettorale più alto, gli organizzatori prevedono un bonus di 2.000 euro oltre al premio comunque previsto per il suo piazzamento. “Oltre alla vittoria e al podio vogliamo premiare anche una prestazione particolare, preferibilmente di una giovane leva che a Plan de Corones vivrà un momento di successo speciale, irrompendo tra le finaliste con un pettorale, che normalmente non concede grandi chances”, spiega Danny Kastlunger.

Sul fronte tecnico, la barratura della pista di gara è stata anticipata a giovedì 20 gennaio, per sfruttare l'abbassamento delle temperature previsto per metà settimana. Da sabato 22 inizieranno invece le procedure di test anti Covid-19 per tutti coloro che, all'interno dell'organizzazione, avranno contatto diretto con la cosiddetta “bolla rossa” che contiene atlete e tecnici di Coppa del Mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
104
Consensi sui social