Sabato 15 Dicembre, 9:08
Utenti online: 2347
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Staffetta Femminile di Ruhpolding, l'Italia va a caccia del podio

Staffetta Femminile di Ruhpolding, l'Italia va a caccia del podio

Domani alle 14:30 prenderà il via la terza staffetta femminile della stagione, l'ultima prima dei Giochi Olimpici.

Alla competizione sono iscritte 23 nazioni, scorrendo la lista di partenza si nota l'assenza di alcune atlete di primo piano. Su tutte quella della francese Braisaz, alle prese con un virus intestinale che non le ha permesso di prendere parte alla 15 km. Francia che dovrà fare a meno anche di Bescond, mentre ci sarà Dorin. Non figura nel quartetto finlandese Kaisa Mäkäräinen che preferisce concentrarsi sulla partenza in linea di domenica. 

Nel novero delle nazioni favorite per la vittoria ci sono sicuramente la Germania, al via con tutte le big, l'Ucraina, la Russia e la Svezia. Nella lotta per il podio potrebbero inserirsi anche Bielorussia, Norvegia e Francia, ma attenzione a Polonia e Slovacchia, che potrà contare su Kuzmina

L'Italia proverà ad andare a caccia del primo podio stagionale con Vittozzi al lancio e a seguire Wierer, Gontier e Sanfilippo. Nei due precedenti stagionali la compagine azzurra ha raccolto un 12° e 6° posto, piazzamenti che non rispecchiano il reale valore del movimento femminile italiano. 

La prova di Hochfilzen, disputata in dicembre, era stata vinta dalla Germania con largo margine su Ucraina e Francia. Domenica scorsa, a Oberhof il successo invece è andato alle transalpine, piazza d'onore per le tedesche, terza la Svezia. La Russia ha raccolto due quarti posti. 

Questa la composizione dei quartetti! 

© RIPRODUZIONE RISERVATA