Questo sito contribuisce alla audience de

Nel 2016 l'ultima recita di Ole Einar Bj°rndalen sul suo palcoscenico preferito

Nel 2016 l'ultima recita di Ole Einar Bj°rndalen sul suo palcoscenico preferito
Info foto

Getty Images

BiathlonBiathlon - Anterselva

Nel 2016 l'ultima recita di Ole Einar Bj°rndalen sul suo palcoscenico preferito

Oggi è il primo giorno del 2016, l'anno in cui Ole Einar Bjørndalen - il più grande biathleta di tutti i tempi - appenderà sci e carabina al chiodo. Sarà quindi l'ultima apparizione del fenomenale norvegese sulle nevi della località dove ha vinto di più in assoluto: Anterselva, tappa a cui mancano esattamente 20 giorni.

Nel corso della sua lunghissima carriera cominciata nel 1993, l'ormai quarantaduenne scandinavo ha ottenuto 95 vittorie in Coppa del Mondo suddivise in sedici diversi impianti distribuiti in tre diversi continenti.

Tuttavia nessuna location può legare il proprio nome a quello del fuoriclasse di Simostranda quanto Antholz. Il feeling tra i due però non nasce sotto il migliore degli auspici.

Infatti dopo l'esordio in Alto Adige avvenuto nel 1994, i Mondiali del 1995 riservano una bruciante delusione all'allora ventunenne. Nella sprint Bjørndalen, ancora digiuno di successi, arriva a soli 7"3 dal vincitore dell'oro iridato Patrice Bailly-Salins e rimane con un pugno di mosche perché si piazza quarto vedendo sfumare il bronzo per 2 secondi.

Si rifarà, e con gli interessi, negli anni a venire. Anzi, l'amore con Anterselva sboccia undici mesi dopo la scottante sprint iridata.

È l'11 gennaio 1996 e in Sud Tiröl si disputa una venti chilometri. Al tiro il norvegese è semplicemente perfetto e pochi giorni prima del suo ventiduesimo compleanno conquista la tanto agognata prima vittoria della carriera. Nessuno può saperlo, ma in quel momento ha inizio la leggenda di Ole Einar Bjørndalen.

Negli inverni successivi lo scandinavo comincia ad arricchire il suo palmares. Arriva un oro olimpico (sprint di Nagano 1998) e nello stesso inverno la prima Sfera di cristallo.

Dopodiché il biathleta della contea del Buskerud fa il suo ingresso nella storia di Anterselva diventando il primo uomo di sempre capace di vincere 3 gare di fila nella località altoatesina.

L'evento si verifica a cavallo tra il 2000 e il 2001, in una stagione in cui Antholz è teatro di svariati recuperi nel mese di dicembre. Ole si impone nell'inseguimento disputato il 17 dicembre 2000, nella sprint del 18 gennaio 2001 e nella mass start del 21 gennaio 2001.

Certo, la prova del 17 dicembre avrebbe dovuto tenersi a Osrblie, ma in Sud Tiröl Bjørndalen aveva vinto l'inseguimento del 22 gennaio 2000 e quindi il filotto di tre affermazioni si sarebbe verificato anche senza recuperi.

Peraltro fra il 15 dicembre 2000 e il 17 gennaio 2002 arriva una sensazionale serie di 6 podi consecutivi (tre vittorie e tre secondi posti).

Passa qualche anno, ma nel 2005 vengono scritti ben due capitoli di storia. Il 19 gennaio il norvegese trionfa nell'individuale infliggendo 2 minuti, 33 secondi e 5 decimi al secondo classificato (il cinese Chengye Zhang). Ancora oggi è il margine più ampio tra primo e secondo mai registrato nella storia della Coppa del Mondo di biathlon.

Al devastante successo fanno seguito quello sul filo di lana nella sprint del 21 gennaio e quello, ottenuto in parata, nell'inseguimento del 23 gennaio. Si tratta di un nuovo filotto di tre affermazioni di fila, ma questa volta tutte arrivate nella stessa tappa. Mai ad Anterselva un uomo era stato capace di tanto.

Il conto con i Mondiali altoatesini, rimasto aperto dal 1995, si chiude nel 2007, quando Bjørndalen conquista due medaglie d'oro (sprint e inseguimento).

Il 20 gennaio 2008 arriva la quindicesima, e a oggi ultima, vittoria di Ole ad Antholz. Nella storia del biathlon nessun atleta ha vinto tante gare nella stessa località quante lo scandinavo su queste nevi.

Sono ormai passati 8 anni da quell'affermazione e da allora il fuoriclasse di Simostranda non è più neppure salito sul podio. Il 2016 sarà la sua ultima presenza in Alto Adige prima del ritiro. Ci sarà un finale da favola con un clamoroso canto del cigno? Comunque vada questa recita finale, il nome di Bjørndalen e quelli di Anterselva rimarranno perpetuamente legati.

I NUMERI DI BJØRNDALEN AD Anterselva

50 gare individuali disputate

15 vittorie

24 podi

41 top-ten


Post Scriptum: sempre che Bjørndalen mantenga fede a quanto detto, ovvero di voler chiudere la sua carriera. Non va dimenticato come avesse dichiarato altrettanto nel 2014 prima di ripensarci dopo gli ottimi risultati di Sochi, e le performance di questo inizio di inverno non stanno lasciando certo a desiderare...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social

Staffetta F Anterselva (ITA)

1° Pos.SHIPULIN Anton

RUS

2° Pos.SCHEMPP Simon

GER

Biathlon - Anterselva

Anton Shipulin batte Simon Schempp nel duello di Anterselva

Sabato 23 Gennaio 2016
2° Pos.GASPARIN Selina

SUI

3° Pos.WIERER Dorothea

ITA

1° Pos.SCHEMPP Simon

GER

2° Pos.TSVETKOV Maxim

RUS

3° Pos.Bě Tarjei

NOR

Biathlon - Anterselva

Simon Schempp l'Invincibile. Pazzesca cinquina sulle nevi di Anterselva

Venerdì 22 Gennaio 2016
2° Pos.WIERER Dorothea

ITA

Biathlon - Anterselva

Dorothea Wierer 2^ nella sprint di Anterselva vinta da Olga Podchufarova

Giovedì 21 Gennaio 2016
Biathlon - Anterselva

La Russia batte in volata la Germania nella staffetta di Anterselva

Domenica 24 Gennaio 2016