Questo sito contribuisce alla audience de

Lisa Vittozzi magistrale, l'esordio nella 15 km di Oestersund è vincente, battuta sul filo di lana Preuss in un finale pazzesco

Lisa Vittozzi magistrale, l'esordio nell'Individuale di Oestersund è vincente.
Info foto

GETTY IMAGES

BiathlonCoppa del Mondo

Lisa Vittozzi magistrale, l'esordio nella 15 km di Oestersund è vincente, battuta sul filo di lana Preuss in un finale pazzesco

Non poteva esserci inizio migliore per la stagione di Lisa Vittozzi e per la squadra italiana. La sappadina si conferma grande specialista del format e conquista, nonostante un errore, la 15 km di Oestersund (Swe), precedendo le tedesche Franziska Preuss e Vanessa Voigt, entrambe perfette al tiro. 

Un inizio da sogno. Podio nella staffetta mista inaugurale trascinando il quartetto azzurro in terza piazza, vittoria nella 15 km che ha aperto la corsa alla sfera di cristallo. La sfida per la Coppa del Mondo è lanciata e le avversarie sono avvisate. Quarto successo in carriera nel massimo circuito e quinto podio consecutivo nel format, dopo i quattro ottenuti nella stagione passata, che le avevano permesso di conquistare la sfera di cristallo. Una gara da prima della classe e intelligente quella di Lisa, che ha saputo leggere i momenti chiave, senza forzare eccessivamente al poligono. Prime due serie perfette, errore nella terza e un quarto poligono da campionessa, che l'ha portata a scavalcare la tedesca Vanessa Voigt (0+0+0+0), alla fine terza. 

Nei primi tre quarti di gara si è rivista la sfida dello scorso anno tra Vittozzi e Julia Simon. Le due hanno fatto gara parallela fino al poligono conclusivo dove però la francese è crollata con tre bersagli mancati, concludendo lontana dalle prime. Stesso copione per Dorothea Wierer, non al 100% a livello fisico, ma fantastica nei primi tre poligoni con lo zero, salvo poi sbagliare per due volte in chiusura. 

Tanti gli errori da parte delle big, Braisaz (21a), veloce sugli sci, ha chiuso con quattro bersagli mancati, Elvira Oeberg (39a) è stata affossata da sei minuti di penalità, la sorella Hanna (16a) ha mancato tre bersagli e anche Tandrevold ha pagato a caro prezzo due errori, tutti commessi nella seconda serie. Ne hanno così approfittato Franziska Preuss e Vanessa Voigt, entrambe perfette al tiro e alla fine sul podio alle spalle di Lisa.

Preuss è stata protagonista di un finale thrilling. Dopo essere uscita dall'ultimo poligono con 11.8 secondi di margine su Vittozzi ha perso progressivamente terreno nella tornata conclusiva. All'ultimo intermedio è passata ancora davanti con 2.2 secondi ma si è poi arresa all'azzurra nello sprint finale per un solo decimo. Terza piazza a 10.1 secondi per Voigt, che ha preceduto la norvegese Knotten 4a e la terza delle tedesche Schneider, 5a dopo aver sognato il podio fino all'ultima serie. 

Sesta piazza per l'austriaca Hauser, perfetta al tiro ma lenta sugli sci. Alle sue spalle sono finite le norvegesi Tandrevold 7a e Johansen 8a, mentre la polacca Maka e l'altra norge Skogan, al debutto in Coppa del Mondo, hanno completato la top 10. 

Ottima prova di squadra da parte delle azzurre. Detto di Vittozzi, che ha realizzato anche il 5° tempo sugli sci, Wierer ha chiuso 17a dopo aver sperato in un grande risultato fino al poligono conclusivo. Grande 20a piazza per Rebecca Passler, capace di un ottimo 19/20 al tiro e di realizzare il miglior tempo di shooting time. Sono entrate in zona punti anche Samuela Comola 27a con un errore e Hannah Auchentaller 35a con due bersagli mancati. 74a con 5 errori la debuttante Beatrice Trabucchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
738
Consensi sui social

Ultimi in biathlon

Italia con tre carte per le Mass Start: Vittozzi, Giacomel e Bionaz pronti a dare battaglia a Oslo-Holmenkollen

Italia con tre carte per le Mass Start: Vittozzi, Giacomel e Bionaz pronti a dare battaglia a Oslo-Holmenkollen

Seconda giornata di gare in Norvegia, per un sabato dedicato alle partenze in linea: appuntamento alle ore 13.20 con la prova femminile e alle 15.20 per quella maschile. Dopo le due Individuali che hanno assegnato le coppe di specialità a Lisa Vittozzi e Johannes Boe, la sappadina si giocherà di nuovo tantissimo in chiave classifica generale, dovendo accorciare su Tandrevold.