Questo sito contribuisce alla audience de

Valle che vai, biscotto che trovi

Valle che vai, biscotto che trovi
Sapori di Montagna

Valle che vai, biscotto che trovi

I dolci più semplici e più buoni sono quelli fatti in casa, con la ricetta della nonna, che ogni famiglia si tramanda di generazione in generazione. I biscotti sono l'emblema della semplicità, perfetti a colazione, da inzuppare nel tè a merenda, o per riprendere un po' di energie durante una passeggiata in montagna... Ogni regione ha i suoi biscotti e anche nelle zone di montagna non mancano biscotti realizzati con ingredienti genuini.

Le Esse di Raveo, i biscotti a esse della Carnia, realizzati con burro, zucchero, farina 00, uova e bicarbonato. L'impasto è molto semplice, in alcune zone viene aromatizzato con limone (a Enemonzo) o marsala (a Forni di Sotto). I biscotti della Carnia si caratterizzano per la particolare forma a S, sono stati realizzati per la prima volta nel 1923 da Emilio Bonanni, titolare del piccolo panificio di Raveo.

Le paste di meliga sono dolci tipici del cuneese, molto simili a dei frollini realizzati con farina di frumento e farina di mais. La ricetta delle paste di meliga è antica e si tramandava nelle valli del cuneese. Le più conosciute sono le paste prodotte nella zona di Barge, dove sono chiamate batiaje perché venivano offerti durante il battesimo.

In Val d'Aosta i biscotti tipici sono saporiti e rustici: le tegole valdostane sono realizzate con mandorle, nocciole, zucchero e bianco d'uovo, hanno una forma tonda, fine e leggermente incurvata. La ricetta ha una storia lunga e sembra sia nata in Normandia. I torcetti di Saint Vincent, invece, sono strisce di pasta sfoglia, realizzata con il burro delle valli e ripiegata quasi a formare un anello.

Anche il Trentino Alto Adige ha i suoi biscotti tipici: i Dorf Tiroler, realizzati con bianco d'uovo e mandorle; i biscotti d'avena, grezzi e rustici, dal sapore autentico; e i kiechl dei dolcetti golosi farciti di uva sultanina e fritti.

I biscotti di montagna sono sempre realizzati con materie prime di alta qualità, gustose e semplici, anche se spesso godono di minore visibilità rispetto ad altri dolci più conosciuti o più diffusi.

Ora non vi resta che assaggiarli...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
3
Consensi sui social

PiĆ¹ letti in Turismo

Il palaghiaccio di Alleghe chiude, costo dell'energia insostenibile per il Comune.

Il palaghiaccio di Alleghe chiude, costo dell'energia insostenibile per il Comune.

Il palaghiaccio di Alleghe deve chiudere, dopo che la bolletta dell'elettricità di Agosto è arrivata a ben 53 mila Euro. Lo storico centro alpino dell'hockey su ghiaccio chiude; L'annuncio è arrivato dal Comune che denuncia come la bolletta elettrica di un solo mese negli anni scorsi era sufficiente per coprire metà del bilancio annuale.