Questo sito contribuisce alla audience de

Alta Badia, la nuova edizione di “Sciare con gusto” a sostegno delle cure palliative pediatriche

Alta Badia, la nuova edizione di “Sciare con gusto” a sostegno delle cure palliative pediatriche
Sapori di MontagnaSNOW FOOD

Alta Badia, la nuova edizione di “Sciare con gusto” a sostegno delle cure palliative pediatriche

La prossima edizione di "Sciare con gusto", evento gastronomico che rende gourmet la stagione invernale in Alta Badia, sarà legata ad un progetto di beneficenza a sostegno delle cure palliative pediatriche.

Legami, intesi come connessioni, congiunzioni, sintonie fra le persone, i luoghi, i ricordi e i valori, ma anche legàmi come spinta e desiderio di condividere emozioni in totale libertà nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Da questi presupposti nasce la tredicesima edizione di "Sciare con gusto". E tra grandi chef che creeranno i loro piatti, partendo da questi concetti, e un’idea di ospitalità sempre nuova e stimolante, "Sciare con gusto" vuole essere un punto d’incontro all’insegna del buono, del bello e dello stare insieme.

Il concetto di "Sciare con gusto" rimane invariato: otto chef stellati saranno abbinati ognuno ad un rifugio sulle piste dell’Alta Badia, per il quale creeranno una ricetta che verrà proposta agli sciatori durante tutta la stagione invernale. Gli Chef partecipanti sono accomunati dalla sensibilità per il progetto benefico di “La miglior vita possibile” e “Momo” e condividono un forte amore per il territorio dell’Alta Badia.

A fare gli onori di casa lo chef pluristellato Norbert Niederkofler del ristorante St.Hubertus c/o Hotel Rosa Alpina (3 stelle Michelin, 1 stella verde), che vuole portare la sua filosofia “Cook the mountain” anche all’interno della prossima edizione di "Sciare con gusto". Promotore insieme a Niederkofler del progetto di beneficenza, legato a "Sciare con gusto", un altro dei soli 11 tre stelle Michelin italiani, Massimiliano Alajmo (Ristorante Le Calandre, Rubano-PD), che nel 2002, a soli 28 anni è stato lo chef più giovane al mondo ad ottenere ben tre stelle Michelin. Fa parte dell’iniziativa anche Ciccio Sultano (Duomo Ristorante, Ragusa, 2 stelle Michelin) e la sua cucina sempre in movimento tra la terra e il mare, tra i ricordi di casa e i viaggi, tra cultura alta e cultura di strada, tra passato e presente. Per la prima volta "Sciare con gusto" ospita anche la triestina Antonia Klugmann (Ristorante L’Argine a Vencó, Dolegna del Collio-GO, 1 stella Michelin), che in cucina utilizza principalmente prodotti locali, senza però rinunciare ad influenze esterne e un forte senso di rispetto per la sostenibilità in cucina, e Alessandro Dal Degan (Ristorante La Tana Gourmet, Asiago (VI), 1 stella Michelin), un cuoco-erborista, che conosce ogni germoglio, erba o radice che cresce sull’altipiano di Asiago. Fabrizia Meroi, (Ristorante Laite, Sappada, 1 stella Michelin), che trova ispirazione per immaginare, creare, perfezionare i suoi piatti dal vissuto quotidiano, è nuovamente parte integrante del gruppo, come lo é Simone Cantafio (Ristorante La Stüa de Michil, Corvara), che nella propria cucina propone tradizione ed innovazione, con l’obiettivo di far conoscere i prodotti italiani al mondo, raccontando i sapori del territorio. Chiude la carrellata di chef il food director, per lungo tempo primo chef d’Italia per la maggior parte della critica gastronomica, Fulvio Pierangelini.

Agli chef partecipanti è stato chiesto di creare le loro ricette riducendo gli sprechi e con un’attenzione particolare alla tutela del nostro pianeta, contribuendo in questo modo a valorizzare le iniziative sostenibili dell’Alta Badia, 4° destinazione turistica italiana ad aver ottenuto la certificazione GSTC (Global Sustainable Tourism Council).

I piatti possono essere degustati presso i rifugi Ütia Lé, Ütia L’Tamá, Club Moritzino, Ütia Las Vegas, Ütia I Tablá, Ütia de Bioch, Ütia Pralongiá e Ütia Jimmy durante tutta la stagione invernale.

UN PROGETTO BENEFICO A SOSTEGNO DI “LA MIGLIOR VITA POSSIBILE” E “MOMO” PER I BAMBINI BISOGNOSI DI CURE
Un segnale forte e concreto di solidarietà. Questo l’obiettivo dell’edizione 2022/2023 di "Sciare con gusto", iniziativa che quest’anno si rivolge ai bambini meno fortunati, assistiti dall’Hospice Pediatrico di Padova e del Veneto e bambini dell’Alto Adige, affetti da malattie incurabili o invalidanti. Due le associazioni a cui questa edizione della fortunata manifestazione che anima l’Alta Badia si lega: l’Associazione “La miglior vita possibile” e l’Associazione “Momo”, entrambe attivamente impegnate nella promozione e nel sostegno delle cure palliative pediatriche. Quindi per tutta la prossima stagione invernale, per ogni piatto targato “Sciare con gusto” servito nei rifugi che aderiranno all’iniziativa, verranno devoluti 3,00 euro in beneficenza a sostegno della realizzazione del nuovo Centro di Riferimento Regionale per le Cure Palliative e Terapia del Dolore Pediatriche della Regione Veneto per quanto riguarda "La miglior vita possibile" e a sostegno dell’Associazione "Momo" che vuole creare uno spazio in cui accogliere le famiglie colpite, tutelare i loro interessi, e imbastire una rete di contatti e di supporto, in cui i bambini malati e i loro familiari possano prendersi una boccata di normalità, sentirsi seguiti, aiutati e accolti nella società.
Un'importante azione per sostenere concretamente la Vita di numerosi ragazze e ragazzi.

GLI APPUNTAMENTI ENOGASTRONOMICI DA NON PERDERE

IL GOURMET SKISAFARI: LA NONA EDIZIONE AL VIA SABATO 10 DICEMBRE
La nona edizione del Gourmet Skisafari ha luogo sabato 10 dicembre 2022. Gli sciatori potranno spostarsi sugli sci in un viaggio itinerante da una baita all’altra, dove avranno la possibilità di degustare le creazioni gourmet degli chef partecipanti. Questi porteranno la cucina stellata a 2000m nel cuore delle Dolomiti altoatesine e delizieranno gli sciatori presso alcune baite, presentando i loro piatti, che, grazie ai prodotti utilizzati, elogiano le eccellenze gastronomiche italiane. Per la realizzazione dei piatti, gli chef si sono, infatti, ispirati ai migliori prodotti del territorio, basandosi sulla propria filosofia in cucina, adattata, per l’occasione, ad un ambiente di montagna. Verranno presentate delle vere e proprie opere d’arte, non solo per il palato, ma anche per la vista. Ci sarà naturalmente anche la possibilità di conoscere personalmente gli chef e di farsi raccontare la storia del loro piatto. Il tutto per una prima sciata stagionale all’insegna del gusto…e dei legàmi.

SUNRISA: SCIARE ALL’ALBA SU PISTE ANCORA VERGINI, PRIMA DI UNA RICCA COLAZIONE A 2000M
Sciare su pista ancora vergine, prima di tutti gli altri, è un’esperienza unica. Se a farlo si è nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, sulle nevi dell’Alta Badia, dove proprio in quei giorni si sfidano i migliori atleti di Coppa del Mondo di sci alpino e, dove si può degustare un’ottima colazione a 2000m, l’esperienza diventa ancora più accattivante.
Lunedì, 19 dicembre gli impianti di risalita dell’altopiano dell’Alta Badia, aprono i battenti già all’alba per dare la possibilità agli appassionati sciatori di vedere sorgere il sole a 2000m e di sciare su piste perfettamente preparate nella notte dai numerosi gatti delle nevi in attività nel comprensorio. In abbinata, sussiste la possibilità di assaporare una ricca colazione, a base di prodotti genuini e salutari, presso i rifugi Club Moritzino, Ütia I Tablá, Ütia de Bioch, Ütia Piz Arlara e Ütia Las Vegas. Ogni rifugio sarà abbinato ad un elemento base della colazione, come il latte, i cereali, le uova o la frutta. I vari piatti proposti, sono stati creati con il supporto della nutrizionista Elena Casiraghi e contengono gli ingredienti fondamentali per una colazione corretta, certificando l’apporto calorico e nutrizionale ideale di ogni tappa del percorso di colazione da un rifugio all’altro.

SOMMELIER IN PISTA
Degustare in due baite diverse una selezione dei migliori vini dell’Alto Adige, ammirando le Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO: in Alta Badia si può.
Dopo il successo delle scorse edizioni, l’Alta Badia ripropone anche nell’inverno 2022/23 “Sommelier in pista”, con lo scopo di valorizzare il connubio fra lo sci e i prodotti d’eccellenza del territorio. Sono sei quest’anno gli appuntamenti, in programma tra dicembre e aprile (13 dicembre, 17 gennaio, 7 e 14 febbraio, 7 marzo e 4 aprile) e prevedono favolose sciate sulle piste dell’Alta Badia, abbinate alla degustazione di alcuni tra i più pregiati vini dell’Alto Adige. I partecipanti saranno accompagnati da un maestro di sci oltre che da un sommelier professionista. Il prezzo delle degustazioni, guida sciistica inclusa, è di 40,00€ a persona. Questi i rifugi in cui si svolgeranno le degustazioni: Ütia de Bioch, Club Moritzino, Ütia I Tablá, Ütia Las Vegas Lodge, Ütia Lé, Ütia Tamá e Ütia Pic Pré.
A questi appuntamenti si aggiungono due edizioni speciali, in programma per il 24 gennaio (rifugi Club Moritzino e Ütia de Bioch) e il 21 marzo (rifugi Ütia Tablá e Ütia de Bioch). Durante questi eventi verranno degustati quattro vini dell’Alto Adige in abbinamento a quattro piatti.
Gli appuntamenti sono organizzati in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige e l’Associazione Sommelier Alto Adige.

WINE SKISAFARI: IL VINO SAFARI SUGLI SCI A 2000 METRI
Domenica 26 marzo 2023, l’Alta Badia porta i migliori vini altoatesini in quota per una degustazione esclusiva, la quale si terrà dalle ore 10 alle ore 16.00, presso i rifugi Piz Arlara, Ütia de Bioch, I Tablà e Pralongià. Si vuole così concludere in bellezza la stagione invernale, dedicata all’enogastronomia. Il biglietto sarà acquistabile direttamente presso le quattro baite partecipanti, il giorno stesso dell’evento. La manifestazione è organizzata da Alta Badia Brand, in collaborazione con IDM (Innovation Development Marketing) e con il sostegno del Consorzio Vini Alto Adige.

ALTRI APPUNTAMENTI ENOGASTRONOMICI
Nella settimana dal 12 al 19 marzo torna “Roda dles Saus”, l’evento dedicato alla cucina ladina, presso le baite del comprensorio dello Skitour La Crusc. Inoltre, durante tutta la stagione invernale ci sarà la possibilità di partecipare alla “Colazione tra le vette”, presso il rifugio Las Vegas. Un’ottima occasione per essere i primi in pista al mattino, oltre che per fare una ricca colazione a base dei migliori prodotti dell’Alto Adige.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
44
Consensi sui social