Questo sito contribuisce alla audience de

Il momento della responsabilità. Nel cuneese chiusura volontaria per San Giancomo

image
Info foto

M. Tagliafico

PiemonteCoronavirus

Il momento della responsabilità. Nel cuneese chiusura volontaria per San Giancomo

Quarantena obbligata o volonataria non solo per le persone. Dopo l'esempio forte dato dalla regione Valle d'Aosta che ha deciso volontariamente di chiudere gli impianti sciistici per limitare la diffusione del Coronavirus, anche alcuni comprensori del cuneese come San Giacomo di Roburent preferiscono non attendere un decreto e dichiarano la chiusura volontaria, dimostrando un forte senso di responsabilità.

Lo riporta la comunicazione dell'azienda di gestione su Facebook «E’ il momento della responsabilità» scrivono i gestori. «Riteniamo doveroso tutelare i nostri dipendenti e la nostra clientela. Per questo motivo abbiamo deciso di fermarci invitando tutti a rispettare quel che in questi giorni ci viene richiesto».

Da domani, martedì 10 marzo, tutti gli impianti di San Giacomo e Cardini Ski rimarranno chiusi: erano rimasti aperti, unica realtà tra le piccole, quasi ininterrottamente da inizio stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
347
Consensi sui social

Si parla ancora di Piemonte

Garessio 2000

Dal 26 dicembre si torna a sciare a Garessio 2000

Michela Caré, Giovedì 22 Dicembre 2022
Mottarone

La nuova Funivia Stresa-Mottarone potrebbe riaprire nel 2024

Redazione Turismo, Venerdì 30 Settembre 2022