Questo sito contribuisce alla audience de

Atomic Redster X7 WB

AllRoundLIVELLO 5AllMountain Pista

Atomic Redster X7 WB

Sci atomic Redster X7 WB

Cosa dice l'azienda

La prima cosa che devi conoscere dell’Atomic Redster X7 WB è la sua straordinaria larghezza, che garantisce maggior controllo e potenza quando la neve non è perfetta. Come tutti i nostri sci della linea Redster X, è dotato di sciancratura Multi Radius Sidecut. È a metà strada tra lo slalom e il gigante, così ti permette di destreggiarti comodamente nelle curve a raggio corto e a raggio ampio. I dieci millimetri extra di larghezza direttamente al centro lo portano a 75 mm, facendone uno sci davvero versatile in pista. È inoltre dotato di Titanium Powered per garantire rigidità torsionale e stabilità. Lo sci ideale quando sai che le condizioni della pista cambiano dall’inizio alla fine o durante il giorno.

Capacita: INTERMEDIO, LIVELLO 5

Lunghezza: 152,160,168,176

Raggio: 14,2m @ 176

Sidecut:109,5/75/125,5 @ 176

Bindings:FT 12 GW

Tecnologie:

STRUTTURA: Servotec, Full Sidewall
ANIMA: Power Woodcore, Titanium Powered
PARTICOLARITÀ: Wide Body

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza al profilo
    SI al 87 %
    4.17
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

Il nuovo Atomic Redster X7 WB piace subito ai nostri testatori, che lo hanno testato in condizioni di neve invernale e smossa. Lo sci viene infatti premiato per la maneggevolezza eccellente nella categoria, ricevendo il riconoscimento "Scelto dai Tester" per l'anno 2019/20.
E' uno sci con cui si riesce a fare quasi tutto, è "progressivo, leggero e maneggevole" scrive Laura Jardi, "leggero, maneggevole e richiede poco sforzo dando tanta resa" conferma Alex Favaro, "molto semplice nell'impostazione in curve medie e strette" chiude Federico Casnati nella scheda.
Lo sci per la categoria in cui è proposto risulta "già performante all'aumentare delle velocità e dei pendii" precisa Giovanni Manfrini, che lo  ritiene quasi troppo impegnativo per il target cui è proposto.
La sciancratura abbastanza stretta non lo rende ottimo sulle nevi smosse e tende a diventare instabile alle alte velocità (Alex Favaro) anche perché troppo rigido in alcune condizioni (Stefano Belingheri).
Lo consigliamo quindi a chi cerca un attrezzo per progredire in fretta e che scia su diversi pendii, senza eccedere eccessivamente in velocità.

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“Sci molto leggero e...”

Alex Favaro

Alex Favaro Allenatore di III° livello

“Inverisione di curva...”

Federico Casnati

Federico Casnati Redazione Neveitalia

“Super facile....”

Laura Jardi

Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Stabile e maneggevole,...”

Riccardo Giacomel

Riccardo Giacomel Allenatore II livello

“Stabile e strutturato,...”

Giovanni Manfrini

Giovanni Manfrini Allenatore II Livello, asp. Istruttore Nazionale

“Leggero, maneggevole,...”

Stefano Belingheri

Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino

Tutti i tester
Alex Favaro Alex Favaro Allenatore di III° livello
Federico Casnati Federico Casnati Redazione Neveitalia
Laura Jardi Laura Jardi Asp. Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Riccardo Giacomel Riccardo Giacomel Allenatore II livello
Giovanni Manfrini Giovanni Manfrini Allenatore II Livello, asp. Istruttore Nazionale
Stefano Belingheri Stefano Belingheri Istruttore Nazionale di Sci Alpino